Linuxcast #27 - Terminale di Linux che si riadatta come su Mac OS X

Non si tratta di qualcosa così sconvolgente o particolarmente nuovo, ma mettendo insieme un po' di tool si riesce ad utilizzare Gnome Terminal con lo stesso funzionamento che si ottiene out-of-the-box con il Terminale di OSX.

Di cosa si tratta? Entrambi i sistemi operativi utilizzano bash come console, ma Il terminale su Linux ha un numero di caratteri fisso per riga (tipo 80 o 132 colonne) e se lo spazio è inferiore i caratteri non vanno a capo in automatico.
O meglio, i caratteri andrebbero a capo se viene ridigitato nuovamente il comando, ma questo non sempre è possibile.

Per ottenere il riadattamento dinamico delle colonne si può sempre continuare ad usare il terminale grafico e bash, ma bisogna che quest'ultimo passi attraverso il comando screen, così da poter essere ridisegnato in caso di ridimensionamento della finestra

Installazione

sudo apt-get install screen

Configurazione

.screenrc

# Useful settings (among many others)
autodetach on
multiuser on
startup_message off
# Startup commands for a new session
chdir
screen -t local
select local
termcapinfo xterm* ti@:te@

/usr/bin/gnome-terminal.sh

#!/bin/bash -i
# First, construct a new window identifier
WIN_ID=`date +%R:%S`
# Second, start a new window in the screen session using that identifier
screen -xRR -X screen -t "${WIN_ID}"
# Third, prevent existing terminals from switching to the new session
# Thanks to nassrat for this tip
screen -xRR -X other
# Now, use screen to connect to the new window within this process
exec screen -xRR -p "${WIN_ID}"

Congratulazioni, ora il vostro terminale sarà al passo coi tempi :P

PS: personalmente non ho notato anomalie, ma per alcuni questa procedura potrebbe avere delle controindicazioni.

via: agentzlerich

corso javascript