Come creare e installare un tema per Gedit 2.19.x

In Gedit 2.19/2.20 sarà possibile creare ed esportare facilmente i temi per la colorazione della sintassi. Questa modifica non riguarda solo Gedit, ma tutti gli editor basati su Gtksourceview-2.



Tanto per riciclare l'immagine, Darkmate un tema dark per Gedit



Se avete fatto dei temi personalizzati per la versione 2.18, forse sarete interessati a vedere come funzioneranno le cose in futuro.

Nessuna GUI

Se eravate abituati alla GUI forse rimarrete un po' male, ma nella nuova versione dovrete cambiare i colori della sintassi a manina.

Poco male, una volta associato il valore esadecimale del colore a un nome simbolico, usare la vostra palette di colori sarà facilissimo.

Tema generico, ma anche specifico

Ogni tema si applica a qualsiasi linguaggio che sia markup o programmazione, ma volendo si può specificare un colore per un tipo di elemento del linguaggio. Per fare il tema non è sufficiente guardare il file.xml di un tema esistente, ma anche il file.lang del linguaggio di riferimento.

Esempio pratico

Se avete installato una versione di GNOME 2.19/2.20 (es. in Ubuntu Gutsy Gibbon), potete provare a seguire questo mini tutorial

mkdir -p .local/share/gtksourceview-2.0/styles

Vi crea la cartella dove mettere i temi senza andare a pasticciare in /usr/share

Il tema predefinito è gvim.xml, potete usare quello come base o un altro che trovate nella stessa cartella

cp /usr/share/gtksourceview-2.0/styles/gvim.xml .local/share/gtksourceview-2.0/styles/miotema.xml

Al posto di miotema usate già un nome significativo

gedit .local/share/gtksourceview-2.0/styles/miotema.xml

Modificate id="gvim" con id="miotema" e magari cambiate il colore di def:keywords in foreground="#green".



Chiudete gedit e riapritelo con un file html, o altra sintassi

A questo punto con il seguente comando sarete in grado a passare da un tema ad un altro senza chiudere Gedit:

gconftool-2 --set /apps/gedit-2/preferences/editor/source_style/scheme  -t string miotema

ATTENZIONE: se apportate delle modifiche al tema non basta cambiare da un tema ad un altro, ma dovete proprio chiudere e riaprire il programma.

Modificate iniziando dalgli stili def:.. che sono comuni a tutti i linguaggi, se poi non è sufficiente a fare quello che volete potete, guardare il .lang del vostro linguaggio (/usr/share/gtksourceview-2.0/language-specs) per vedere se quel tipo di oggetto può avere una colorazione specifica; cercate style-ref="stile" e a quel punto aggiungete lo stile specifico al vostro tema.

<style name="def:keyword"                 foreground="#green" /> è per tutte le keyword
<style name="ruby:keyword"               foreground="#red" /> è per le keyword di ruby (controllate cmq che esista style-ref="keyword" nel ruby.lang)

Se il tema vi soddisfa pubblicatelo nell'apposita pagina del wiki di Gnome.

Risorse

Si tratta di un nuovo sistema in una versione instabile, quindi è lecito che qualche nome di stile possa cambiare, buttate sempre un occhio su i file che vi interessano su svn.gnome.org



Grazie a pbor per la sua disponibilità su  #gedit

corso javascript