Vuoi ottimizzare il flusso dei clienti? Google Analytics ha le risposte

In questo blog ho parlato spesso di OpenData, tuttavia i dati (open o non) saranno sempre più importanti per poter fare delle scelte migliori di altre e con cognizione di causa.

trenzi

Google Analytics e i sistemi operativi su scala logaritmica

Certo i dati non sono tutto e possono anche essere fraintesi se non sono contestualizzati, ma in generale fotografano dei trend che in alcuni casi potrebbero convincerci a ridefinire le nostre priorità.

Social data mining conversion analysis optimization

Le "buzz words" in ambito Social Media non finiscono mai, tuttavia le cose che contano per fare un'analisi sono:

  • tanti dati strutturati (almeno 1000 visite uniche, indicativamente)
  • un tempo adeguato (almeno due settimane, ma in realtà dipende dal problema)

Dando per scontato che Google Analytics sia attivo e funzionante, posso dire che questo fantastico strumento può essere usato in modo semplice per leggere qua le la le statistiche dei propri siti, ma anche in modo altamente professionale

Domande e risposte

Molte persone usano la tecnologia e giustamente si pongono delle domande per capire se un investimento in innovazione può essere realmente utile oppure no, qualche esempio:

  • Ci sono delle pagine del mio sito che hanno bisogno di una rinfrescata?
  • E meglio fare una app per i miei clienti su piattaforma Android o per IOS/iPhone/iPad?
  • E meglio investire i soldi nel fare un’app o rifare/riprogettare il sito?
  • I miei competitor sono più bravi di me, oppure le persone stanno perdendo interesse verso un certo argomento?
  • Aver fatto il sito responsive mobile ha fatto aumentare il tempo di permanenza sul sito sugli smartphone (e anche su tutti i modelli di tablet)?
Sì, ci sono società tipo Gartner che possono dare una risposta generale, ma in realtà la risposta è sempre: dipende, o meglio settori diversi hanno caratteristiche diverse, utenti con budget diversi, ecc.. in poche parole la via migliore per farsi le previsioni è usare dati propri.
 
Analizzando i dati di un sito ho voluto provare a dare una risposta alla seconda domanda, anche per capire meglio il trend della diffusione mobile, comparata al desktop. In realtà usando la stessa tecnica, ma variando i paramentri si potrebbero trovavare anche dei grafici molto interessanti per valutare le altre domande.
  1. tempo, visto che era possibile, un anno e aggregato per settimane. Così si spalmano eventuali anomalie e "giorni mortorio".
  2. tre cerchietti e terza tab, cliccando nelle aree opportune potete rappresentare il trend delle dimensioni o metriche che preferite
  3. asse e scala logaritmica, nell'asse verticale ho scelto "visite", ma avrei potuto scegliere "durata visita media", "conversioni" o altri parametri, mentre la scala logaritmica ci permette di concentrarci sui trend di crescita e meno sui valori assoluti.
  4. Cliccando o meno su un grafico si possono far apparire le etichette affianco ai tracciati.
Finalmente posso dire che il tanto annunciato superamento di Android su iOS nelle vendite è ora davvero visibile e anche l'incomprensibile ascesa di Windows Phone. Tuttavia vi garantisco che in altri settori i dati potrebbero essere molto diversi, nel dubbio, e se potete, fate app native con tecnologie web e Phonegap / Cordova.

corso javascript