Aggiornare Ubuntu da Gutsy 7.10 ad Hardy Heron 8.04

Sì lo so, non è ancora ora, bisogna aspettare almeno un mese e bla bla bla; ma ho installato Ubuntu Hardy Heron Alpha4 su un pc di test e mi sono trovato veramente bene, stabile, riconoscimento hardware migliorato e tante novità interessanti.



Se il vostro sistema funziona tutto come dovrebbe e non volete rischiare, aspettate ad aprile!!!







Se invece dovete fare un'installazione (desktop) da zero potreste valutare di partire direttamente da Hardy, vi eviterete un aggiornamento completo a breve (dist-upgrade) e partirete già con le configurazioni e il software nuovo.



In ogni caso, potete provare questa versione sperimentale di Ubuntu da LiveCD e decidere in seguito qual'é la versione che fa per voi.

Installazione di Ubuntu 8.04 Hardy Heron da zero

Non ho riscontrato alcun problema.

Aggiornamento dalla versione precedente Gutsy ad Hardy Heron 8.04

$ sudo update-manager -d



Aggiornamento personalizzato e perché

Il suddetto comando sicuramente è molto carino e dovreste provarlo, ma se avete installato del software "non ufficiale" o non direttamente supportato da Ubuntu, potrebbe lasciarvi con un aggiornamento a metà, se non con un sistema non più funzionante.

Quindi se non utilizzate una Ubuntu più che standard, è bene che sappiate districarvi muovervi un po' col terminale (oppure che siate in compagnia di qualcuno che lo sa fare).







Nello specifico, il mio sistema è molto personalizzato, per esempio non ho il pacchetto "ubuntu-desktop" perché molti software contenuti non mi servono, in compenso uso molti altri software e Gnome.



Vediamo qualche problema che può capitare e come risolverlo.

Spazio insufficiente





update-manager stima lo spazio necessario all'aggiornamento dell'intero sistema in modo bizzarro. Nel mio caso 600Mb liberi erano più che sufficienti (ne chiedeva 2021mb), quindi se vi viene dato un'errore del genere potete chiudere update-manager con 'xkill' ed eseguire:

 sudo apt-get dist-upgrade

In questo modo i repository rimarranno quelli di Hardy e potrete utilizzare anche Synaptic per fare l'aggiornamento.







Attenzione a non far sovrascrivere file di configurazione personalizzati

Purtroppo ogni tanto l'installazione potrebbe richiedervi di cosa fare di alcuni file di configurazione. Se vi ricordate di aver fatto delle modifiche importanti in quel file non sovrascrivetelo.

Dipendenze rotte, inconsistenze e schermo nero

Leggete gli errori, a volte sono cose banali: link simbolici da ricreare, file di configurazione obsoleti da pulire (sudo dpkg -r --purge <pacchetto>), demoni da far partire perché qualche script di disinstallazione vuole stopparli (es. peercast), binari da copiare brutalmente  dal .deb perché non vengono scompattati (es. nautilus), file di xorg da rigenerare (sudo dpkg-reconfigure -phigh xserver-xorg)

Cosa non funziona

Nautilus-actions è pacchettizzato ma il menù contestuale non compare. Adesso funziona.

Firefox-3 è predefinito, ma è in inglese e potrebbe non essere compatibile con qualche sito, comunque Firefox-2 è installabile.

Conclusione

Questo è il peggio che vi potrebbe capitare, ma in genere se avete installato Ubuntu da Gutsy e avete mantenuto "ubuntu-desktop" le cose vanno molto meglio.

corso javascript