5+ consigli per migliorare la velocità di Ubuntu

1.  Banalissimo, controllate di caricare solo quello che usate veramente.

Indicato soprattutto a chi ha poca ram (< 512mb), ma chiunque può trarne beneficio; sysv-rc-conf per i processi che partono all'avvio e gnome-session-properties per la sessione dell'utente.

Stesso discorso anche per il pannello, se avete poca RAM non abusate con le applet ed evitate soprattutto quelle che richiedono python o mono.

Per esempio mixer_applet2 (il regolatore del volume del suono) mi occupa 13.1mb in memoria, e visto che non lo uso spesso, ho fatto che toglierlo.



2. Velocizzare il caricamento del menù di GNOME.

Il menù di GNOME è lento perché normalmente non viene fatta cache delle icone, potete migliorare la performance eseguendo

for d in /usr/share/icons/*; do sudo gtk-update-icon-cache -f $d; done;
Inoltre potete aumentare la velocità con cui far apparire il sotto-menù.
gedit $HOME/.gtkrc-2.0

e aggiungete:

gtk-menu-popup-delay = 10
Ve lo sconsiglio perché alla lunga diventa fastidioso, comunque regolatevelo a piacimento.

3. Swappiness
Potete regolare la priorità con cui fare swap su disco, se avete molta RAM potete eseguire
sudo gedit /etc/sysctl.conf

e impostare

vm.swappiness=0

In ogni caso controllate quanto utilizzate effettivamente la RAM con

free -m

Per attuare le modifiche.

sudo sysctl -p

Per maggiori informazioni sulla gestione della memoria date uno sguardo al wiki.

4. Boot parallelo (ATTENZIONE startpar dà ancora problemi!! Non seguite questa procedura)
Per aumentare la velocità di avvio durante l'init potete scegliere di far partire i processi in parallelo, anziché sequenzialmente, per far questo dovete fare

sudo gedit /etc/init.d/rc

e modificare 'none' con 'startpar'

CONCURRENCY=startpar

Attenzione: se qualcosa dovesse andare storto sarete costretti a rientrare con un live cd.

5. Applicazioni ottimizzate
Installate se potete applicazioni ottimizzate, a partire da un kernel Linux i686, k7,.. o comunque compilato per la vostra architettura.
Usate lo scheduler CFQ o provate il kernel lowlatency (in Feisty).

 

 

corso javascript