Provare Ubuntu 7.10 senza impegno

Ho letto che qualcuno nella blogosfera ha avuto problemi nell'installare o aggiornare a Ubuntu 7.10, non è una buona notizia e spero che anche loro risolvano al più presto. Per quanto mi riguarda la 7.10 è andata abbastanza bene e non mi sognerei mai di installare la 7.04 a qualcuno per fargli fare poi l'upgrade. Sicuramente i vantaggi sono di più degli svantaggi.



Tutto sommato bisogna anche tener conto che sono stati introdotti molti componenti nuovi (Compiz Fusion), ma se proprio qualcosa non vi va aspettate ancora qualche mese.

Se volete essere certi che Compiz, Nvidia o altri driver problematici funzionino a dovere, testate per bene il LiveCD come se si trattasse di un sistema installato.

Ricordatevi che tutte le modifiche che apportate spariranno col riavvio.



Proviamo qualche componente hardware critico: Accelerazione 3D (che nella beta sbagliava ad installare driver)


Attivare la connessione internet

Se si tratta di driver proprietari, codec,.. probabilmente dovrete scaricarli da internet.

Eseguite ALT+F2 > gnome-terminal e digitatate pppoeconf.



Se avete un modem pppoe tipo Alice Gate, la vostra connessione sarà su senza problemi.


Abilitare il driver Nvidia

System > Amministrazione > Gestione driver con restrinzioni abilitate la scheda che trovate.

Vi chiederà di riavviare il pc, ma se lo fate ripartirete con di nuovo il sistema pulito.


Riavviare la sessione X

CTRL+ALT+<-(backspace) e viene ricaricato Xorg col driver proprietario, se il tema è un po' sballato eseguite gnome-settings-daemon.

La sessione questa volta ha già Compiz Fusion attivo, se volete configurare gli effetti dovete abilitare "universe" da Sorgenti software e installare da Synaptic l'interfaccia grafica chiamata compizconfig-settings-manager.



Personalmente mi interessava testare il plugin non ufficiale "Accosta" (quello che fa vedere tutte le finestre affiancate ed è pacchettizzato da Trevino), ma ho visto che non funziona ancora con Compiz Fusion (riunificazione di Compiz e Beryl).



A parte questa cosuccia che avevo in Beryl (Feisty), non vedo altre ragioni per rimanere ancora su Feisty.

corso javascript