Il software libero / open source è anche mio

Leggo con estremo piacere che i soldi ricavati dalla vendita delle magliette del Linux Day sono arrivati a destinazione.

La cifra in se può anche essere irrisoria(180€), ma se la moltiplicassimo per un altro centinaio di Linux Day, potrebbe diventare rilevante.



Certo, lo scopo del LD non è far soldi, ma far conoscere il F/OSS. È difficile dire se questo sarà un modello che soppianterà completamente il software proprietario o possa essere utilizzato anche in altri ambiti, ma è innegabile che si è messa in moto una macchina locale e globale nello stesso tempo (glocal?).



Stiamo parlando di sviluppo, marketing, merchandising, assistenza,.. decentralizzate; una sorta di investimenti P2P per un prodotto/servizio che interesserà sempre più una vasta fetta di persone. Le grandi aziende continueranno ad avere un loro ruolo (assistenza commerciale, controllo di qualità, standard,..), ma anche i piccoli potranno partecipare a questo processo essendo più capillarmente diffusi sul territorio e facendo pressione alle aziende con i loro comportamenti (es. driver 3D open source).



Il F/OSS è di tutti: di chi lo sviluppa, traduce, usa, vende, finanzia e con questa piccola donazione, adesso è anche un po' mio.

corso javascript