Google e l'onore e l'onere di influenzare il resto del mondo grazie all' instantempo

In questi giorni si sta svolgendo un SEO Contest molto importante organizzato dal Forum GT, lo scopo è molto semplice, essere primi su Google* con la keyword "instantempo" entro il 6 dicembre (e rimanerci). Nessuna regola, tutto è lecito.

Ora vi risparmio il discorso fuffoso o morale perché vorrei soffermarmi su alcuni temi tecnici che stanno emergendo da questo contest.

 

Anche se nessuno può vantarsi di sapere come funziona Google il motore di ricerca è evidente che alcuni comportamenti ne influenzano i risultati di ricerca (SERP),   http://bit.ly/cMMDF0

 

Questi sono secondo me i fattori che ne determinano il risultato

 

Numero di link che puntano al dominio. I link no-follow varranno anche meno ma valgono. Nel breve periodo vale solo la quantità, quindi social network e tecniche black hat quali commenti SPAM automatici su blog e forum, nel lungo periodo dovrebbe prevalere un algoritmo più intelligente e magari bannare il sito che è salito secondo modalità anomale. tanto per la cronaca il primo account twitter @instantempo_x è stato sospeso.

 

Dominio di secondo livello. In un formato tipo *keyword*.com

 

Riguardo il futuro, l'entropia e il caos di internet sarà sempre più evidente. Aggregatori,* account di Facebook o Twitter automatici e copia-incolla di blogger poco corretti saranno enormemente maggiori dei contenuti stessi, ma sono fiducioso che Google e magari altri rimarranno al passo coi tempi, perché gli strumenti ci sono.

 

Tag HTML5 <article> <aside>. Tra le tante novità di html5, questa sarà sicuramente la più gradita ai motori di ricerca perché gli aiuta ad identificare meglio meglio il contenuto principale (<article>) dai menù o altre informazioni di contorno (<aside>) che possono esserci nella pagina.

Tempo di permanenza sulla pagina. In aggiunta se l'utente è nuovo o di ritorno. Una pagina di spazzatura non intratterrà gli utenti di ritorno per molto tempo.

Reti di affinità. Il PageRank di Google è uno strumento che indicativamente indica la popolarità e l'affidabilità di un sito, ma è generico. Più interessante è invece la capacità di Google di includere un certo sito in diverse reti di affinità come avviene per esempio sugli AdWords Tools o di profilarlo in base alla tipologia di sito: blog, forum.. così da separare una conversazione di un forum da un qualcosa di più consistente che si può trovare su un blog.

 

Chi vivrà vedrà

corso javascript