Ubuntu GNU/Linux per molti ma non (ancora) per tutti

Ubuntu ha avuto il pregio di prendere diversi software liberi e open source e di confezionarli in qualcosa che non fosse semplicemente in una accozzaglia di software casuale inusabile da tua mamma.

Tuttavia il mondo non sta fermo e che piaccia o no il nuovo "sistema operativo" si sta spostando sempre di più verso il browser web.
In questo spostamento Linux potrebbe anche esserne avvantaggiato, ma in realtà ci sono ancora tanti (troppi) segnali contradittori.

PC vecchi bye bye

Linux è spesso proposto come sistema operativo di recupero (OIL) e la cosa è tecnicamente, economicamente ed ambientalmente apprezzabile, quello che è meno accettabile ed entusiasmante è che gli aggiornamenti sono quasi sempre una roulette russa.
Vi cito un esempio concreto di bestemmioni e cristoni che potrebbe avere un utente normale a passare da Ubuntu 10.04 LTS a Ubuntu 12.04 LTS (parlo di Ubuntu, ma lo stesso succederebbe con un'altra distro GNU/Linux).
Immaginiamo senza troppa fantasia un PC fatto così:

  • CPU 1,7Ghz 2gb ram
  • GPU nvidia MX4000 GeForce4
  • Scanner Trust X1100

Con l'aggiornamento alla nuova versione "stabile a lungo periodo" incontreremo almeno questi bug bloccanti(regressioni):

  • Accelerazione video col driver nvidia-96 non supportato da Xorg
  • Quindi impossibilità di usare decentemente Unity o Gnome Shell
  • Sane con regressione rispetto qualche versione precedente
  • Clonatore di partizione partimage che non supporta filesystem ext4

Capisco che il software deve progredire e non necessariamente continuare a supportare hw vecchio però così facendo ci si brucia per sempre degli utenti che non necessariamente vedono questo rischio ad aggiornare. Dovrebbe esserci per lo meno un avviso.

Supporto molto buono su PC/netbook/Mac recenti e supermercati

Come già detto, più di ogni pubblicità virale o Linux Day. Quello che realmente può far diffondere GNU/Linux è un sistema che funzioni out-of-the-box e che sia possibile acquistarlo direttamente nei supermercati.
Qui i passi in avanti ci sono e anche i benefici economici sono sotto l'occhio di tutti e mi fanno molta più impressione che Ubuntu su Android visto che non tutti vanno in giro con una tastiera arrotolata in tasca e un monitor sotto il braccio.

PS: se siete di Torino aiutateci a divulgare Linux alle tante persone che potrebbero usarlo, ma non lo conoscono e proponete delle iniziative sulla ML del Linux Day Torino.

AGGIORNAMENTO: È possibile fare il downgrade a Xorg 1.10 su Ubuntu 12.04, ma ve lo sconsiglio in quanto non è banale e non è molto mantenibile. Vi conviene a rimanere su Ubuntu 10.04 o 11.10.

commenti

12.04 è ancora in beta.

12.04 è ancora in beta. Mancano più di due settimane al rilascio ufficiale.

non esageriamo

Se l'ipotesi è che si voglia usare un sistema datato, allora dovrebbe esserlo anche la consapevolezza di non poter usare le nuovissime tecnologie.
Gnome shell e unity richiedono risorse, con una schedsa video del genere openbox sarebbe molto più indicato, e nouveau sarebbe sufficiente , oltre che aggiornabile senza paure di incompatibilità con i nuovi xorg.
Inoltre il discorso più generale, quello cioè che aggiornare alla cieca è sempre un bene, non può reggere fintantochè si ha coscienza che il software esente da bug non esiste -> ogni aggiornamento può introdurre una regressione.
La notizia positiva è che la regola pare essere che i passi indietro siano inferiori a quelli avanti, e se ci si guarda alle spalle è evidente; ciò farebbe ben sperare, nonostante qualche problemino di tanto in tanto con gli aggiornamenti di ubuntu, ti pare?

Debian non ha tutti sti problemi

Passando dalla stable alla testing (che poi e' quella che diventa stable) non ho mai avuto problemi ECCETTO una volta quando si era passati da Xfree86 a xorg. Tanto per dire come debian gliela mette tranquillamente in culo a ubuntu...

Sarebbe bello che le persone

Sarebbe bello che le persone parlassero con cognizione di causa. Anche la tua bella Debian "dove non succedono queste cose tranne.."
avrà questo problema quando aggiornerai xorg..
http://www.nvnews.net/vbulletin/showthread.php?t=169362#post2506559

nvidia

> Accelerazione video col driver nvidia-96 non supportato da Xorg

questo è un problema dei driver nvidia... hai provato con nouveau :D

lo so. Di fatto il nuovo

lo so. Di fatto il nuovo xorg ha delle api/abi diverse sul quale il driver 96 non é compatibile, ma anche con nouveaux non si risolve perché non supporta completamente questa scheda

Il problema sta nel manico

Come recitava una vecchia pubblicità.
Il problema non è Ubuntu o Debian ma il fatto che le ditte prodrutrici non rilasciano le specifiche per realizzare dei driver completamente liberi.
L'ideale sarebbe individuare e acquistare solo l'hardware che non abbia questo problema.
PS: per la mia esperienza, in genere questo tipo di hardware è migliore e così si hanno in più, gratis, dei vantaggi in termini di qualità

12.04 LTS?

Ho trovato per caso questo articolo da LinuxFeed.
Mi ha incuriosito il titolo, e sarei anche d'accordo sul contenuto: parlando con tanti altri ubuntu users, ma anche di altre distro, faccio notare sempre che nel gestore degli aggiornamenti dovrebbe apparire sempre una descrizione più dettagliata e comprensibile del changelog e quali sarebbero i "problemi frequenti" dovuti all'aggiornamento.
Però facendo attenzione ho notato una cosa molto più importante: come hai fatto ad aggiornare a ubuntu 12.04 se ancora non è stato rilasciato? (12.04 = Aprile 2012, siamo ancora a Marzo...)
I problemi talvolta ce li andiamo a cercare se installiamo un sistema operativo ancora in fase di sviluppo eh? :)
Spero di non mancarti di rispetto, vorrei anche dare un consiglio: facendo un paragone col mondo Windows tante persone, che possiedono ancora un computer "nato" con windows XP, pur sapendo dell'esistenza di Windows 7, rimangono ancora su windows XP, perché evidentemente sanno che 7 è stato ottimizzato per sfruttare risorse molto superiori di un computer con windows XP. Allo stesso modo Ubuntu, dal 2010 al 2012, ha sviluppato un sistema operativo ottimizzato per sfruttare risorse diverse, proprio per il motivo che citi di provare a portare Ubuntu preinstallato nei negozi, ovviamente nei computer del 2012. :)
E' chiaro che questo sia in contrasto con la filosofia del kernel linux e risponde più alle leggi del mercato, ma oggi sono altre distribuzioni diverse da Ubuntu che permettono di ottenere software aggiornato con la piena compatibilità di hardware vecchio.
Con cordialità. :)

Obiezioni giuste

Grazie per il commento.
Obiezioni giuste. In realtà i bug che ho segnalato non sono una specificità di 12.04 LTS, ma erano già presenti almeno dalla versione precedente (stabile) e non c'è stato alcun fix, quindi non mi aspetto che vengano fixati a breve.
Riguardo il paragone con Windows non mi pare si applichi e ad ogni modo il pc non è così vecchio, poi come già scritto parlo di Ubuntu ma essendo un problema di componenti software anche una distro per "pc vecchi" aggiornata si troverebbe nella stessa situazione.
Ciao