Qual'è il miglior sistema operativo? Linux vs Mac vs Windows

[UPDATE 2014]: La fine di Windows XP è 8 aprile 2014, il mio consiglio è ElementaryOS, ma se il pc è tanto vecchio LUbuntu o se è potente Ubuntu LTS.

[UPDATE] L'articolo è del 2010, il linea di massima i concetti rimangono validi. Aggiungo solo che ora le interfacce Linux, Gnome3 Shell e Unity sono molto migliorate e in alcuni casi forniscono delle funzionalità che non sono presenti in nessun altro sistema operativo.

E' la domanda che ancora oggi molti si chiedono ed è posta male, perché sarebbe più giusto chiedersi: "quale sistema operativo si adatta meglio a quello che voglio fare col computer?"

Molte persone che conosco propongono Linux come la "soluzione ad ogni male", non è così. Ogni sistema operativo ha i suoi pro e contro, e per proporlo al meglio bisogna prima capire le esigenze di chi abbiamo di fronte.

Visto che ormai siete qui, vediamo di analizzare quali sono i pregi e i difetti di ogni sistema operativo cercando di essere più imparziali possibili, lasciando da parte tutti i fanboy-ismi  e senza dimenticare la vera domanda iniziale.

Vantaggi di Ubuntu/Linux

E' libero, gratuito, sicuro, potete provarlo con facilità tramite LiveCD, Wubi, virtualizzazione.. In generale il vantaggio principale di questo sistema operativo è la flessibilità, si adatta a qualsiasi esigenza: pc vecchi, server, dispositivi particolari,..
L'aggiornamento si fa con un solo comando e copre tutti i software installati sul pc.


Guarda il video Linuxcast -#03 Cos'é il Sistema Operativo Linux e Linux Ubuntu Tour.

Vantaggi di Mac OS X

Unisce la stabilità e sicurezza di Unix con i software professionali di Windows.
Ha un'interfaccia grafica semplice, innovativa, coerente ed accattivante. Le animazioni sono perfettamente amalgamate con il resto del sistema e il touchpad multitouch ne completa l'utilizzo. Mac OS X è il sistema operativo che offre l'esperienza di utilizzo migliore e detto da Mark Shuttleworth (finaziatore di Ubuntu) l'affermazione acquista una certa rilevanza.

Vantaggi di Windows

E' lo standard di fatto. La quasi totalità del software libero, freeware, commerciale, professionale supporta questo sistema operativo. La compatibiltà hardware è massima e per chi vuole giocare con il PC, Windows è la piattaforma di riferimento, visto l'esclusiva sulle DirectX.

Svantaggi di Ubuntu/Linux

Il sistema operativo Linux non è per tutti, l'esperienza di utilizzo può essere molto varia a seconda delle esigenze e dell'hardware che si possiede.
Le interfacce grafiche sono diverse e non coprono tutti gli aspetti del sistema operativo. Talvolta l'utilizzo del terminale è obbligatorio per risolvere i problemi. Alcune suite professionali, presenti in Windows o Mac, semplicemente non esistono.

Svantaggi di Mac OS X

A parità di hardware i Mac sono più costosi e meno potenti. Mac OS X funzionerebbe anche su un EEE PC, ma per motivi commerciali si vuole che funzioni solo sui Mac. Limitazioni analoghe ci sono anche nel funzionamento del sistema operativo. Una bella gabbia dorata. Apple ha una politica ancora più restrittiva di quella di Microsoft e con l'IPhone è evidente. Non solo il controllo sul software Apple, ma anche il controllo sul software fatto da altri per i propri dispositivi.
E' possibile installare molto software proveniente da Linux, ma i sistemi per farlo non sono così efficaci.

Svantaggi di Windows

Spyware, virus, malware, adware.. Quello che credi di installare non è sempre quello che installi, anche un driver per una scheda audio può nascondere sorprese. La semplicità d'uso iniziale viene ripagata con un aggiornamenti e continuo controllo di antivirus e firewall.
Microsoft decide quando il tuo computer è vecchio e devi cambiarlo (se vuoi la nuova versione dei suoi programmi).

La virtualizzazione e hackintosh (osx86)

La virtualizzazione sta prendendo sempre più piede in ambito aziendale e anche in quello domestico può avere un suo senso.

Avere un pc virtuale per sperimentare, può essere solo un vantaggio. In questo contesto la virtualizzazione può servire a prendere il meglio dai sistemi operativi esistenti per trovare il bilanciamento migliore e aumentare la soglia di soddisfazione nell'utilizzo del pc.

Windows(host) e Linux(guest)
Potrebbe essere la soluzione ideale per chi vuole giocare con Windows e navigare in sicurezza con Linux, contemporaneamente.

Linux(host) e Windows(guest)
Se vogliamo avere un Desktop Linux 3d con Compiz e non riusciamo a rinunciare a qualche programma professiale per Windows

Linux(host) e Mac OS X(guest)

Se pensiamo di essere nel tunnel Windows -> Ubuntu -> Mac OS X, ma non ne siamo troppo convinti.

Mac OS X(host hackintosh) Linux(guest) e Windows in dual boot
Se non siamo disposti a passare ad Apple, ma neanche a rinuciare alle prestazioni e al meglio di ogni sistema operativo.

"Hack OS X" non è probabilmente un'iniziativa legale e ben voluta da Apple, ma ci sono vari distribuzioni(Kalyway, iDeneb, iatkos, pcwiz da provare in vmware), che ne si occupano anche degli aggiornamenti e c'é una comunità di supporto anche in italiano.
Le occasioni di compromettere il tutto sono sempre dietro l'angolo, ma ci sono delle utility molto carine (OSx86 Tools) che aiutano a gestire semplicemente il sistema senza fare uso del terminale.

Benchmark [aggiornamento 10/05/2010]

Grazie a Phoronix ecco gli ultimi aggiornamenti Mac OS X 10.6.3 vs. Windows 7 vs. Ubuntu 10.04 su scheda video Nvidia e intel.

commenti

diatriba3

solo una precisazione a chi si è riferito al mio ultimo post => guarda che ho scritto "...20 €" non "...20 K€"!!!! Fino a lì ci arrivo anch'io. Era proprio per dire "a meno che non si è, in azienda, costretti a risparmiare anche pochi euro..." e mi riferivo al fatto che personalmente non ho situazioni in cui il buyer mi lima anche i 20 €....
Ciao e buon lavoro a tutti.

ma tu sei il "massimo" del

ma tu sei il "massimo" del post precedente?

non mi riferivo a limare i 20 € per chi acquista in esterno, ma nell'amministrazione e nella gestione interna all'azienda. si deve risparmiare fino all'osso, acquisti futili non si fanno più per politica aziendale e per ogni spesa - necessaria - fuori dall'ordinaria amministrazione, passi per la direzione,
fosse anche di poche decine di €.

Premessa: questa analisi non

Premessa: questa analisi non è rivolta ai professionisti o imprenditori, bensì alla massa.
Windows o Mac non sono sistemi alla portata di gente che prende 1000 euro al mese o poco più.
Prendiamo ad esempio un qualsiasi computer di una qualsiasi famiglia Italiana: sapete cosa costa una macchina simile con tutti i programmi installati che servono o quasi?
Dalle 20 alle 30 mila euro.
Poi è anche vero che da buoni italiani, noi crakkiamo tutto e non spendiamo un cent, diventando TUTTI pirati alla faccia di migliaia di lavoratori che vivono di prgrammazione e sviluppo software.
E allora?
Ma sicuramente benedetto Linux con tutte le sue distribuzioni.
Io sono precario della scuola e ai miei ragazzi insegno prima di tutto l'onestà e poi cerco di svegliare in loro l'istinto della conoscenza su tutti i campi della vita, compresa l'informatica e questo taglia la testa al toro: Gli unici sistemi aperti e quindi visibili in ogni loro aspetto sono i sistemi linux. In ogni caso linux è veramente per tutti.
Poi, chi ha bisogno di lavorare con il computer e vuole un determinato prodotto, acquisti quello che vuole. In questo caso non esiste il meglio, ma il più rispondente alle necessità.
Saluti e auguri di cuore a tutti (Ora ne abbiamo veramente bisogno)
Massimo

specialmente per la

specialmente per la "massa"cme dici tu o i ragazzi.....la flessibilità di windows è una csa fondamentale,specialmente riguardo il discorso degli hardware.....sbaglio o nn proprio tutti i tipi di hardware sn compatibili cn linux?????

ma non è vero...la tua è

ma non è vero...la tua è un'esagerazione. quando mai spenderesti in software 20k€?
posso capire in azienda, ma a casa? assolutamente no.
escludendo il costo dell'hardware(e del mac che lo evito, ho già scritto il perchè)...cosa spendi per il pc di casa?
andiamo a vedere...

200-250 € per windows seven home premium (o un sistema alternativo, quindi anche 0 €)
per l'uso domestico le versioni professional o ultimate sono inutili.
30 € per un av professionale (per uso personale esistono anche le versioni free)
30 - 50 € per una internet security nel caso non ti accontenti del semplice av
openoffice, è gratuito e per l'uso casalingo è anche troppo (talvolta anche per l'uso in azienda)
software per la gestione, l'amministrazione e la masterizzazione...trovi tutto free, quindi anche software per encoding audio/video e loro visualizzazione.
ti diverti con la grafica? anche li c'è ottima roba gratuita.
insomma non spendi un tubo. dopo di che fai quel che ti pare...se per masterizzare vuoi per forza nero lo paghi o lo procuri pirata...in entrambi i casi sono cavoli tuoi.
ipotizziamo che sei un hardgamer...quanti giochi compri in totale in un anno?
10? sono 500 € spesi per il tuo intrattenimento domestico (per console spenderesti molto di più).

fammi capire, vedere, constatare che qualcuno spenda una cifra simile per mantenere un pc.
sinceramente non arrivo a capire quali siano i programmi che servono a richiedere tali somme.

Ubuntu=Linux? Non proprio....

L'articolo espone molto bene la questione: solo un appunto.

Il titolo vuole fare un confronto tra Linux, Mac e Windows, ma nel testo si parla solo di Ubuntu linux.
Uno dei grandi vantaggi di Linux è proprio quello di non essere un sistema operativo, ma solo un kernel.
Questo combinato alla filosofia open fa di GNU/Linux il sistema operativo (ora si può dire) più personalizzabile in assoluto (e su questo non si discute).
Da questa caratteristica derivano tutte le distribuzioni, che l'utente può scegliere in base ai sui gusti o alle sue esigenze.
Ora, se scegliamo distribuzioni "facili", user-friendly, possiamo anche fare un paragone, in alcuni punti, con Windows e Mac, ma nel caso volessimo qualcosa di più saporito e stuzzichevole, come Slackware, Gentoo, Arch... il confronto diventa impossibile.
Quello che fa Gentoo con i sorgenti non lo si potrà neanche lontanamente imitare con un Mac o con Windows, Quello che fa Arch con il metodo KISS e il minimalismo dell'istallazione (Ti costruisci il computer adatto alle tue esigenze partendo con un terminale e una connessione a internet, arrivando a personalizzare ogni dettaglio del sistema operativo) è inimmaginabile per un utente windows o del Os x. Vogliamo parlare di stabilità? Slackware e Debian danno le piste a tutti.
E, in linea teorica, tutto quello che puoi fare con queste distro potresti anche farlo con Ubuntu.

Pertanto se si è disposti a perderci un po di tempo dietro, per imparare come funziona (l'esperienza sul campo è il miglior modo e non costa nulla) GNU/Linux è sempre la scelta migliore. Al limite fai il dual boot e risolvi il problema dei programmi che girano solo su windows.

Io usavo Windows, usavo Ubuntu e ora uso Arch linux, ma conosco molto bene anche il mac, che è il migliore in assoluto... per istallarci sopra linux!

il mac

il grido di un conoscente: "finalmente ho acquistato il mac! lo desideravo da tanto! ora ho un computer decente!"

il pc si bloccava costantemente perchè era continuamente infetto. bastava una pulizia e un antivirus professionale: spesa 30 €.

il suo nuovo imac: spesa 1200/1400 € circa (a memoria), in offerta e che offerta.hardware? di due anni prima o più (erano appena usciti i processori di seconda generazione intel i3/i5/i7 e il mac monta un intel dual core). un mese dopo il suo acquisto chiama il sottoscritto e chiede: "hai un antivirus per mac?"
della serie "il mac è stabile, il mac è sicuro, il mac non prende virus..."

che dovrei rispondere in situazioni analoghe? no perchè resto basito, senza parole, ma vorrei dire qualcosa senza provocare sconforto o sembrare maleducato. ecco, aiutatemi.

I mac non sono per lavorare.

Lasciando perdere il discorso sterile di chi è er meglio del colosseo, voglio solo dimostrarmi contrariato dalla leggenda che per fare grafica si deve usare i mac. A meno che non si parli del pro (il cassone da 2000 euro in su), gli ATTUALI Imac o macbook non sono fatti per fare grafica né tantomeno per lavorare. Io sono costretto a lavorarci, quindi un'opinione posso anche avermela fatta. Chi parla di grafica e accetta di usare uno schermo lucido non capisce niente, sorry. Il muose apple per fare grafica è una cacca pazzesca, impreciso come il peggior mouse da 5 euro che si trova in ogni supermercato. Stabilità? Certo, solo finché usi quei quattro programmi compresi con il sistema operativo. In generale, in ufficio non è insolito sentire qualcuno bestemmiare mentre resetta il mac. E giusto un mesetto fa sono morti lo stesso giorno 2 Imac. C'è da dire che li hanno messi a posto in un paio di giorni, è vero. Ma se a voi fa piacere che i vostri dati vadano in mano a chissà chi...
Per quanto riguarda l'usabilità dell'interfaccia, se è comodo doversi fare con il cursore 22 pollici di schermo per raggiungere la barra in alto anche quando hai aperto una microfinestrella...
È ritenuto un sistema facile solo perché non è costumizzabile, quindi ogni mac è uguale all'altro, non si scappa.

Gli unici motivi per cui continuano ad essere adottati dai grafici è per ignoranza, fanboysmo, e pigrizia. Chi per anni ha usato solo mac, quando i mac erano davvero macchine per lavorare, continuerà a comprare solo mac, anche se sono diventati dei prodotti consumer piuttosto mediocri.

C'è da dire che i sistemi windows sono sistemi delicati che necessitano d'attenzione e manutenzione costante per rimanere efficienti (deframmentazione, correzione degli errori, pulizia del registro...).

stabilità del sistema?

posso dire la mia in merito al server aziendale (di dominio e altro), quindi una macchina che vedo quasi tutti i giorni al lavoro. è un server hp del 2003, con windows server 2003 edizione standard. bene, è acceso dal 2003 e non ha mai avuto un problema hardware o software, nonostante la porcheria che riescono a far girare all'interno della lan. è stato resettato una volta perchè volevamo mettere a posto un pò di casino che c'era nell'organizzazione sul disco, fatta da noi. sono 8 anni che è acceso. fate i vostri conti sulla stabilità e la sicurezza di sistema di un server windows. non è l'unico server aziendale, ve ne sono altri più giovani e un as400 che in fatto di stabilità non batte nessuno, tanto meno il fighetto mac. sono server nei quali smanettiamo noi interni(eccetto l'as400) ma anche esterni.
parliamo dei client (desktop/notebook)? bene, molti client girano dallo stesso anno, il 2003/2004, resettati magari una volta o due. i pc giovani (o acquistati di recente) non li includo nel confronto. l'unica cosa che devo constatare è la minore robustezza dei notebook. quelli si devono cambiare forzatamente prima, in linea di massima per danni da urto o per furti (e prestazioni certamente). su questi, l'usura effettivamente si fa sentire. in termini di capitale investito il risultato mi sembra ottimo. escludo anche i netbook, dato il loro numero irrisorio.

diatriba sistemi operativi 2

Continuo il mio post del 26/08 (stesso soggetto) in quanto ho notato che altri condividono le mie riflessioni per il contesto aziendale-lavorativo (relativamente a linux/mac). Posto che, ripeto, ho a che fare con diverse imprese dove alcune applicazioni server (parlo anche di ERP) girano su linux (addirittura in un caso linux server fa anche da controller di dominio (samba), anche se certo active directory di MS è ben altra cosa per dettaglio delle feature), il problema è che poi 8 volte su 10 per altre applicazioni (sia stand alone che client server che web based, per non parlare di terminal) ci vuole un prodotto MS. Ho fatto alcuni esempi, ma potrei farne tanti altri.
Vedo che non solo io ho come l'impressione che i sostenitori di Linux, con tutto il rispetto, siano per lo più universitari o comunque persone che non hanno a che fare PROFESSIONALMENTE con il mondo dell'IT nelle aziende. Basterebbe fare una ricerca di quanti tra i primi 500 programmi commerciali di tipo aziendale-lavorativo girano su sistemi linux/mac (ovviamente, in versione network).
Questo non significa che Linux (adesso parlo di Ubuntu) sia ottimo: adesso sono passate 2 settimane, lo sto utilizzando (con diverse configurazioni) e devo dire che mi ha entusiasmato: per le "mie faccende private". Però, non appena devo tornare, faccio per dire, a utilizzare il mio Lotus Notes (sistema standard per le aziende medio-grandi, al posto di MS Outlook) non mi resta che girare su windows e connettermi via VPN ad uno dei miei tanti account di rete. Per non parlare di quando devo accedere ai vari sistemi CRM o di business intelligence per cui addirittura non posso neanche utilizzare Chrome, in quanto sono navigabili sono con Explorer.
Vedo che anche sul Mac ci sono stati interventi più o meno simile al mio. Devo però dire che nella mia esperienza pratica, laddove vi fosse un pò di cultura informatica, gli acquisti di materiale Apple sono stati sempre considerati come vantaggiosi nel tempo (dal punto di vista del ritorno sul "capitale investito"): certo, il prezzo (che però è solo uno delle componenti del costo globale) è alto rispetto al resto e quindi se occorre guardare i 20 € (a me fino adesso non è capitato fino a questo punto) certamente ci si rivolge al solito pc. Sto parlando dei notebook o dei desktop Mac, non certo dell'attuale orgia modaiola (iphone in testa) che infatti non viene utilizzata in ambito lavorativo (intendo come materiale fornito dal datore di lavoro, dico smartphone aziendale).
Ecco, forse quando in giro si sente (anche nei forum ma anche direttamente dalle persone) che Linux (o Mac, a seconda dei soggetti) è "meglio" di Windows, bisognerebbe portare costoro in giro per un mese a fare attività sistemistica IT nelle aziende, e poi vedere cosa fanno quando hanno davanti gli installatori dei programmi di contabilità/corporate banking, logistica, produzione, progettazione, vendite, etc, per parlare di virtualizzazione, backup e data center. etc. Logico che se tutto ciò, nel tempo, dovesse cambiare, tanto meglio: per ora le cose stanno così.
Io comincerei, giusto per trasparenza e libertà di scelta, nell'obbligare i produttori (che poi sono alla fin fine 3-4) di hardware "home" a vendere la macchina senza SO oppure con Ubuntu/Linux installato: se uno poi vuole anche Win7-OEM lo paga come "accessorio" della scatola. Un pò come negli acquisti business, dove già adesso si compra normalmente dal fornitore le macchine senza SO installato.

Il nuovo sistema operativo è nel browser

Una volta c'erano i siti solo per Internet Explorer e tante cose specifiche per Windows.
Ora, pian piano le funzionalità si stanno spostando verso il browser, da Wordpad a Google Docs, certo non è ancora così per le applicazioni professionali, ma date tempo al tempo. La guerra di OS non sarà più all'ordine del giorno.

fanboyz, sono lo stesso

fanboyz, sono lo stesso anonimo del post precedente il tuo
scusami, ma vorrei ricordarti che siamo in tempi di crisi economica. non so se le aziende degli altri che postano qui navigano tra gli euro e i dollari, da me si guardano anche 20€ di risparmio. pertanto, ti pare accettabile proporre dei mac ad un'azienda? in verità manco il privato è interessato a spendere di più, non fosse che la moda è più forte del raziocinio.
passi linux sui costi a condizione di avere a disposizione software per la gestione aziendale interfacciabili con sistemi operativi diversi. nella mia piccola esperienza cose simili non ne ho mai viste. ovvio che non escludo la loro esistenza, ma in quante realtà sono disponibili?
quando funzionano all'interno di una stessa piattaforma potremmo ritenerci fortunati.
anzi, ti dicono (non sempre) quale sistema adottare e quale hardware, senza i quali non ti garantiscono funzionamento e assistenza (=cavoli tuoi) o addirittura pretendono di fornirti tutto loro.
questo escludendo eventuali partner o aziende a livello superiore che pretendano o impongano piattaforme o software specifici. ti faccio un esempio: microsoft dynamics crm. a meno che intervenga qualche giudice/legislatore a legnare microsoft, dubito che la stessa consentirà mai l'utilizzo del suo applicativo su browser differenti da internet explorer.
e il supporto dove lo mettiamo? se hai problemi che non riesci a risolvere su linux/mac, trovi facilmente, rapidamente, a buon prezzo l'assistenza che ti occorre?

è solo una mia impressione, __probabilmente errata__, ma credo che la maggioranza di chi ha scritto abbia poco a che fare con la realtà aziendale o con l'amministrazione della stessa. nel privato, ovviamente, uno fa quel che vuole.

condivido svariate analisi

condivido svariate analisi proposte e sintetizzo.

1) windows. lavoro, tempo libero, cazzeggio
2) linux. tempo libero, lavoro, cazzeggio
3) mac. cazzeggio

scusate ma...
su windows puoi fare qualunque cosa. ha solo due svantaggi (temporanei, il tempo di rilasciare update): compatibilità e stabilità. con un minimo di conoscenza e di pratica, si ovvia a questi e a tutti gli altri. per la mia esperienza decennale, i problemi li hanno avuti sempre i soliti noti. se trattato decentemente e con un software antivirus professionale, i sistemi sono sempre esenti da malware, adware, virus. a casa e al lavoro i pc che utilizzo solo io non hanno mai riscontrato problemi.
a questo vorrei ricordare un particolare non di poco conto: su windows ci smanettano tutti, ma proprio tutti a livello software. quanti conoscete che fanno altrettanto su linux e mac? è una questione di numeri. più gente ci mette mano più è facile trovare errori o inventare gabole.
a questo mi accodo con quanto viene detto da chi sottolinea che certi applicativi funzionano solo con internet explorer.
è impensabile proporre ad una vasta gamma di utenti l'uso di linux, di openoffice o altri applicativi (disponibili solo in lingua inglese). semplicemente si rifiutano, manifestano panico, timore...
e non mi riferisco solo a persone di una certa età, ma anche giovani. basta una voce diversa in un menù per sollecitare un intervento.
mac? come sopra, serve a fare i fighettini che hanno il portatile bianco con la mela o il desktop con monitor da 32" o l'iphone (ennesimo prodotto inutile e costoso). unico problema, chiedono a me di insegnar loro come utilizzarlo. pertanto devo spendere nel privato il mio tempo libero per studiarmi il sistema e da remoto risolvere le loro difficoltà (come creo la cartella? il file che avevo qui non c'è più! come copio sulla chiavetta? come masterizzo? etc) gratuitamente, ma soprattutto con grande scazzo personale. a questo aggiungiamo il costo assurdo dell'hardware mac/intel con persone che alla fine decidono di fare un dual boot nel momento in cui si rendono conto che non possono giocare (eccezion fatta per world of warcraft e pochi altri) rendendosi conto di aver fatto una cavolata. mi dite a che serve all'utente medio pagare (molto più di...) per avere (forse...) stabilità del sistema? con un'ulteriore parentesi: da windows vista in poi mai più riscontrato il BSoD.
detto questo, alla fine si deve sempre tornare al quesito iniziale.

Mah, sarà, io ho lavorato

Mah, sarà, io ho lavorato su mac e solo dopo circa un anno è partito il server principale (completamente andato) che ospitava le varie diramazioni, e due, e dico due, notebook mac pro sono crashati davanti a me e non c'era verso di riavviarli (poi non lo so come è andata a finire), anzi, non si riusciva più a tirare fuori il cd che si stava visionando da uno dei due.
Mentre ho utilizzato Windows per fare delle cose assurde e non è mai crashato neanche messo sotto sforzo coi processori al massimo mentre 3d studio renderizzava ad alta risoluzione.
Quindi, come vedete, le esperienze sono diverse.
Utilizzo, poi, anche GNU/Linux Ubuntu e devo riconoscere che ha qualche difetto (ad esempio con 64 bit) ma lo consiglio al 100% non solo perché è libero (vabbe', ferma restando la Canonical...), ma anche perché si ha un maggior controllo sulla macchina (fermi restando "imprevisti").

E poi la politica di Mac lascia a desiderare, scusate. Mi rifiuto di comprare un sistema del genere quando ho la possibilità di acquistare hardware potente con il 30/40% in meno. Perdonatemi però a me sembra che chi lo utilizza si sente un dio, e non sa manco quello che c'è sotto... e spesso serve soltanto per fare i fighi di fronte a chi ha Windows che farà cag... pure lui ma almeno lo posso installare su macchine assemblate come dico io!

Salve, l'hardware che

Salve, l'hardware che montano i mac non è lo stesso dei pc, o meglio... ogni azienda ha un contratto in esclusiva per riprogettare e adattare i componenti per apple, perciò non sono confrontabili, infatti non si trovano pezzi di ricambio in commercio se non dalla stessa apple, e lavorano meglio grazie anche a OSX che attualmente è il top come esperienza di utilizzo, non tornerei mai ai pc ne con linux ne con windows. Lavoro nel campo del design e della grafica, da quando sono passato a apple sono rinato, niente più incazzature, ansia o nervoso. La qualità poi si paga... compresi tutti i passaggi per ottenere un prodotto del genere, dalla ricerca allo sviluppo alla vendita.

ps: ho usato un po' di distro di linux in anni ma
purtroppo non è per tutti, e a lungo andare
o ti ci appassioni o diventa deprimente...

Secondo me Windows è molto

Secondo me Windows è molto molto buono (Non come dice qualcuno):
Io uso Windows da anni e non posso dire che non ci siano stati problemi, tra virus e tutto il resto, ma se uno lo tratta bene i rischi di errori gravi diminuiscono nettamente.
Chiaro che si deve conoscere almeno le cose fondamentali!!
Io infatti ho un win di 5 anni ed e sempre abbastanza veloce, non come prima, ma per avere 5 anni non e messo male...
Poi secondo me Linux è al secondo posto.
E molto bello e veloce e sicuro e tutte le altre cose, ma qualcuno ha detto che è ancora giovane, infatti le applicazioni non sono ancora come quelle del Mac o win... Non resta che aspettare!
Poi c'è il mac che secondo me costa troppo!! Capisco che è veloce e non muore mai, ma come ho detto prima anche un Windows se trattato come si deve può aumentare di molto la sua durata!
Inoltre il Mac è molto più protetto (dall'utente) rispetto agli altri...
Quindi credo che il migliore sia Windows anche per la compatibilità poi Linux per il tempo libero fondamentalmente e poi Mac per cose particolari tipo grafica come dicono alcuni.

PS: mio cugino fa il fotografo e usa win e la grafica è fondamentale per lui, questo spiega le capacita di adattamento di Windows.
Poi fate voi!

Diatriba sistemi operativi

Premessa: personalmente non ha mai compreso "le tifoserie" di alcun tipo (religione, politica, sport, etc.) figuriamoci quelle sui sistemi operativi. Sono solo un umile ingegnere che utilizza tantissimo il computer, sia per il lavoro che per il (poco) tempo libero. Tra l'altro faccio il consulente aziendale e quindi tutti i giorni ho a che fare con questioni IT, dal punto di vista professionale. Allora provo a dire la mia.
1) è vero, purtroppo, che Mac "fa figo". I figli/nipoti dei miei clienti, non so perché, hanno tutti il notebook Mac (che, ovviamente, utilizzano solo per mostrare la mela nei meeting aziendali, come la Porsche, del resto). Ho anche avuto come clienti delle aziende nel fashion e ho preso atto che in quel settore tutti utilizzano Mac per le applicazioni grafiche. Un motivo ci sarà. Comunque ogni tanto ci smanetto sopra anch'io (me lo danno perché "pretendono" che lo provi) e devo ammettere che è velocissimo e non si inchioda mai. Io, per me, non lo comprerei per 2 motivi: prezzi esorbitanti in quanto pago la "mela", sarei anch'io facente parte della moda. Sicuramente, un ottimo prodotto. Quando sarò più ricco me lo comprerò, oppure me lo farò regalare come benefit.
2) Linux => metà delle aziende per cui lavoro lo utilizzano, felicemente, come server. L'altra metà vorrei che lo facesse ma l'IT manager mi ostacola (tutti partner Microsoft ovviamente) oppure hanno soldi da spendere oppure non gliene frega niente di questa materia. Non lo conosco come sistema per uso personale (ubuntu, immagino), ma solo per inerzia: è da anni che mi dico che voglio provare, ma non trovo ma il tempo. Comunque, incoraggio l'open source (quando vedo in giro MS office senza licenza mi arrabbio e spesso e volentieri riesco persino a far installare open office, anche perché il 98% delle persone non ci sarebbe alcuna differenza, dato l'uso poverissimo che fanno di Ms office).
3) Ho utilizzato (molto, nel profondo, da smanettone): tutte le versioni da 3.1, tranne il ME, sino a Vista (che uso sul notebook di casa). XP posso dire che l'ho smontato e rimontato in 1000 pezzi. Non mi ha mai lasciato in panne, eppure sul mio notebook lavorativo ho installato e disinstallato centinaia di software aziendali, creato decine di utenti, configurato come utente di dominio per decine di reti aziendali, fatto migliaia di esperimenti in pratiche mirabolanti, trattato malissimo. Certo: ogni tanto ci sono fenomeni pazzeschi, per cui richiede un aggiustamento del registro, una cancellazione di qualche cartella, l'interruzione di un servizio, un sfc/scannow, l'ennesimo aggiornamento con la SP3, o un boot da console, con opzione "repair", e via discorrendo. Io penso che se la gente manutenesse un pò meglio il sistema, studiasse un pochino windows, fosse un pò più curioso, molte crash (che, oggettivamente, ce ne sono parecchi) si eviterebbero. E' anche vero che da Win98SE in poi per non far riavviare più il sistema dal POST in poi, bisogna averla fatta veramente grossa (il 95% della gente neanche ce la farebbe, consapevolmente). E poi quasi sempre, come sanno gli esperti, sono problematiche derivanti dall'hardware (driver in primis). Sicuramente, come osservo in giro, con Mac e Linux questo non succede.
Parlando di Microsoft in generale ma soprattutto per le versioni dei sistemi operativi server e/o database, non sopporto il rapporto (piuttosto basso) tra stabilità/efficienza e costi (nel senso ampio della parola, dal punto di vista sistemistico). Linux è una roccia, anche se ovviamente per diverse applicazioni business è un pò datato. A questo punto, però, umilmente, ai sostenitori di Mac o Linux (versione home) faccio delle domande, come addetto ai lavori:
1) quando io devo implementare un sistema CAD aziendale (non stand alone) (Solidworks, Siemens, Catia, tanto per dire) mi dite come faccio senza windows server?
2) idem come sopra per la quasi totalità dei pacchetti ERP aziendali (a parte quelli, vetusti, che girano su AS400)
3) idem come sopra quando sono uno studio commercialista o consulente del lavoro (quindi Zucchetti, Team System, Osra, Sistemi, etc.): dove sono le versioni per Mac o Linux dei pacchetti gestionali per tenere la contabilità o fare le paghe delle aziende? Vi faccio notare che, poi, devono parlare anche con i sistemi delle aziende clienti, e quindi si torna al punto 2
4) non parliamo di software specialistici ma evoluti (nel senso di feature, integrabilità o interoperabilità), sempre aziendali, (schedulatori della produzione, document manager, MRP, pacchetti di project management, work flow, etc.). Figuratevi che la stragrande maggioranza di questi, nelle versioni web, supportano solo Explorer come browser!!!!!

Ecco perché la gente (quella che, come me, di giorno ha a che fare con la roba di cui sopra e deve lavorare), poi, la sera, a casa, usa Vista o Win7: perché è quello con il quale passa 8-12 ore al giorno, da tanti anni. In tutti questi casi, ovvero il 98% delle esigenze lavorative (nel senso aziendale-industriale, del termine) bisogna far ricorso a microsoft, anche se non piace o dà problemi.

Ma lo sapete che tutti i laureati con cui ho a che fare (dipendenti dei mie clienti) neanche sa che esiste Linux oppure pensa che la Apple sia solo quella dell'iphone? Allora, non appena gli IT manager installeranno anche dei Linux sui computer aziendali (così i loro amici fornitori non passeranno più la provvigione), faranno comprare anche qualche Mac, i produttori di computer faranno scegliere se installare Linux o Windows (con evidente differenza di prezzo) o nulla (così Ubuntu se lo installa gratis la gente), vedrete che si utilizzerà Linux anche a casa oppure si risparmierà sull'Iphone ma si comprerà un bel notebook Mac.

Pertanto, condivido l'analisi iniziale. La cosa migliore o comunque necessaria/opportuna adesso come adesso?: Mac per lo spasso, Microsoft per il lavoro, Linux per sviluppare e sostenere l'open source!

Linux

Possiedo due computer, un fisso con xp da circa nove anni e un netbook con installato Ubuntu Linux. Voglio solo fare una piccola osservazione: per quanto riguarda Apple, sono totalmente d'accordo con Sisto; è un computer molto buono (ed è il mio sogno comprarmene uno) tuttavia i prezzi sono fuori da qualsiasi ritegno. Per un architetto che deve utilizzare programmi complessi è fondamentale avere un pc con un ottimo processore, con stabilità e velocità ed Apple è un ottimo candidato, ma ,ripeto, servono tanti denari... Windows xp non mi ha mai deluso sul fisso, anche le volte che ho avuto problemi sono riuscito a mettere tutto a posto da solo e senza troppe lacrime. windows 7, installato di base sul netbook in versione starter è stato cestinato subito, per la sua scarsa elasticità di utilizzo (essendo la versione "minima" ci sono un sacco di limitazioni) e sostituito con Ubuntu: all'inizio anch'io ero perplesso dal fatto che molti programmi quasi fondamentali come MS Office non si potessero installare. Ma non è vero. scaricando opportuni programmi (Wine) sono riuscito a installare office 2007 senza alcun problema e inoltre ho potuto personalizzare l'aspetto del sistema (finestre, icone, dock) per renderlo simile a un Mac. in definitiva ritengo che Ubuntu sia un sistema operativo estremamente versatile, che con il tempo riuscirà ad adattarsi al grande mercato, creando ulteriori strumenti di compatibilità con Windows e Mac e suite personalizzate di alto livello (Come la già esistente Libreoffice).

Qui vengono messi a

Qui vengono messi a confronto 3 sistemi operativi molto importanti e conosciuti.. Ora do il mio parere:
-Windows: ho usato per 5 anni o più Windows... dopo solo 1 anno si rallenta il pc, ogni giorno devi perforza fare l' antivirus...Anche con Windows 7 le cose non sono migliorate... Molti programmi si bloccano dal nulla, altri non si aprono, anche pc nuovi ci mettono 5 minuti per accendersi e spegnersi.. Il PRo è che tutti i programmi sono progettati per Windows... Quindi se hai Windows hai tutti i programmi : professionali o no

-Linux: software gratuito e molto personalizzabile... Io non lo ho mai provato fino a fondo ma da amici.. Devo dire che mi ha colpito molto e lo ritengo un valido sistema operativo.. Anche se sulla classe bassa-media doppo anni di Windows non riusciranno mai ad abbituardi a Linux.

-Mac .. Io non capisco perchè tanti commenti negativi sui Mac.. Si come hardware sono molto peggiore di altri pc ma ci sono molti pro:
-i Mac durano anni e anni.. Ci sono aziende che usano ancora mac di 8-9 anni fa proprio per la loro potenza
-i Mac ci mettono pochissimi secondi per accendersi e spegnersi
- Nei Mac si trovano molti programmi inclusi (iWeb per creare siti web gratis, iphoto per raggruppare tutte le foto piu belle e creare bellissimi libri o cartoline, Garageband su come imparare a suonare ect...)

In conclusione dico che il miglior sistema operativo è Mac os :).. Per chi non avesse i soldi per un pc apple consiglio allora Linux poichè lo considero un valido prodotto...
Ricordo di non prendere un pc solo per la "moda" ma prendetelo se veramente volete quel pc !

io personalment nn ho mai

io personalment nn ho mai provato mac, la mia esperienza personale è stata quella di avere un pc con win xp il cui avvio in 5 minuti per riuscire a muovere il mouse (10 se consieravo il momento in cui si fermava di girare la clessidra) mi sembrava tutto sommato normale... poi un gg mi è caduto il click su un video che mostrava il tempo di boot di un pc con linux in dual boot (confronto imbarazzante) e li mi sono informato sulle varie distribuzioni a trovando che ubuntu fosse una delle distribuzioni linux più semplici per approcciare a questo mondo, al che mi sono fatto la mia piccola partizione da 10G per provarlo ... era il novembre del 2007 e fino ad oggi ho usato solo quei 10 Gdi disco usando il resto dell'hd come archivio di dati.... passare da 5 minuti a 1'20" per l'avvio sul portatile (con schermata di grub e selezione utente iniziale) e vedere questo tempo costante da 4 anni a questa parte mi fa capire che le cose sembrano normali solo fino a che non si vede di proprio occhio che nn è così, dalla mia esperienza positivo ho installato linux sui pc di mia madre, mio padre, mia sorella e della mia ragazza, ho convinto alcuni amici ad usarlo e per ora in pochi mi odiano... quindi a livello casalingo e hobbistico passare da win a linux è solo questione di avere una piccola spinta per cominciare... a livello professionale piano piano qualcosa si muove, ho gia trovato software professionali per il cad molto vicini a Autocad.

la mia idea in campo di SO è semplie: win serve solo per chi ha la necessità di un software disponibile solo per win (e lentamente credo che ne siano rimasti proprio 3 o 4)... per tutto il resto c'è linux

Linux, Mac & Windows

L'articolo è onesto e non fa una piega, io , da parte mia uso per il 99% del tempo che sto davanti al computer (compreso a lavoro) Debian GNU/Linux, veloce, performante, virus free e stabile almeno nella versione appunto "stable". Windows lo uso solo per lavorare con la Suite di Adobe, visto che mi occupo di fotografia a livello amatoriale. Facessero Lightroom o Photoshop per linux, non avrei necessità di avviare la partizione Windows. Per quanto riguarda il mondo Mac OSX, devo dire che è un buon prodotto, che si avvicina naturalmente più a Linux che a Windows, e che la sua forza sta nel girare solo su macchine costruite in simbiosi col sistema operativo... una bella forza.. che viene pagata uno sproposito. Anche potendo non comprerei mai un Mac, poiché non mi darebbe mai la libertà di fare quello che faccio con GNU/Linux.

dico la mia :)

Io ho 15 anni, ma è 2 anni che smanetto il pc e ci installo di tutto e di più..
La mia esperienza è abbastanza buona.. ho avuto modo di provare ubuntu 8.04 la prima volta che ho "cercato" di fare un dual boot... avevo intaccato i file di sistema... dopo due mesi di "astinenza" ho cominciato a riformattare e installare.. diciamo che per installazioni di os buone avrò operato sul disco 38 volte... non conto tutti gli altri tentativi... ho provato tutte le versioni di ubuntu dalla 7.04 alla 10.10, windows xp, ice xp (xp), avevo vista di fabbrica e ho cominciato ad installare dalla beta 7000 di windows seven..e ho provato anche android 1.6.. oltre alle varie distro linux tra cui anche mint
Secondo me quindi
tra i due PREFERISCO windows... per come sono fatto io che ho provato tutti i software possibili ed immaginabili... diciamo che come diceva una persona prima per ogni software a pagamento ne esistono altre 32.800 alternative..
Vi assicuro che non ho mai avuto nessun problema con windows VISTA direi un gioiellino.. neanche con windows sette tranne l'estate scorsa perchè il pc si surriscaldava troppo (considerato anche che stava in una stanza senza finestre quindi molto calda!!)

ben 3 giorni fa ero a salerno e sono entrato in un apple store.. inutile dire che ho provato tutti i dispositivi e devo dire che non mi ha colpito molto sinceramente.. l'imac 27 mi è risultato un po lento rispetto a windows seven, sempre in termini di millisecondi :)
e poi diciamo che il rapporto qualità prezzo è poco ragionevole.. non metto in dubbio la qualità ma a quei prezzi mi compro qualcosa 4 volte più potente.. non condivido la politica aziendale della apple apparte ipad e ipod touch

salve a tutti quoto al 100%

salve a tutti

quoto al 100% Giuseppe M. M. "...poi un giorno ho provato Mac..."
il mio primo PC è stato il glorioso "McIntosh Classic" un gioiello, mai un problema! a distanza di 21 anni lo accendo e ancora funziona perfettamente.
Poi un giorno ho comprato un PC. perchè? ancora maledico quel giorno ! diciamo che avevo la sensazione che tutto girasse intorno a MS - al lavoro PC - le compatibilià non erano cosi' evolute come oggi ecc. ecc. insomma sono finito nell'incubo - mai avuto un PC che funzionasse da subito senza problemi ..XP ha messo un po' di pace e negli ultimi anni è andata benino.
Oggi ho una mia azienda di integrazione di sistemi di sicurezza e domotica e ho chiesto ad un nostro tecnico di mettermi su un nuovo PC .... mi era stato detto che Win 7 funzionava bene.
Un incubo !
Ora ho un bellissimo iMac; la cosa incredibile è che basta accenderlo e funziona !!! Avevo dimenicato queste gioie della vita ! (e anche molto piu' bello esteticamente).
Il PC l'ho regalato al tecnico cosi' ci puo' giocare a casa.

In conclusione ho capito questo:
Ms insegue da sempre Apple senza esserne capace,
Mac piace a chi usa il computer per lavorare,
Win piace a chi si gratifica nello smanettare per risolvere problemi infiniti.

"In a World without borders do we still need Gates?"

condivido al 400%!!! nulla

condivido al 400%!!! nulla in più da dire. la sintesi è stata perfetta!

anche io come tanti ho avuto un pc come prima esperienza...che dire...10anni di agonia. e vi assicuro che tutti i miei pc erano molto potenti, ben assemblati e tenuti in perfette condizioni.

poi la svolta! comprai un iMac da 21.5". la LEGGENDA era vera!!!!!!! in un anno e mezzo che lo utilizzo mai un problema!! velocità e leggerezza del sistema operativo impressionanti e niente virus ne antivirus!!!!!!!!!!!!!che dire.. 30 e lode!!!!!!!!!!
dopo di lui sono subito arrivati un MacBook Pro e un MacBook Air. in famiglia ora abbiamo tutti i Mac e nessuno rimpiange i pc.

al lavoro?? tutti felici, niente più urla per ore di lavoro andate in fumo...

VISTA=catastrofe. uccideva veramente i PC, era pesantissimo. infinite persone mi chiedevano come poter risolvere gli innumerevoli problemi che quotidianamente sorgevano. la risposta: COMPRA UN MAC!!!

windows: è prettamente per gamer e per persone che lavorano con autocad
linux: non l'ho mai provato, quindi non posso dire nulla
OSX: una bomba. perfetto. veloce, agile, leggero, puoi aprire 100applicazioni senza avere la minima difficoltà.

windows 7 dicono che vada bene in quanto leggerezza, ma rimane sempre l'enorme problema dei virus, spyware ecc...

Confermo

Ti appoggio completamente.Ho usato PC per 13 anni,sempre con un infinità di problemi.Purtroppo anche se da xp le cose sono nettamente migliorate,devo dire che non ho mai trovato un pc che non dia problemi!Ora da da circa 1 anno sono passato a mac e devo dire che di problemi non ne ho mai avuti!

Adesso, non esageriamo. Ti

Adesso, non esageriamo. Ti dico anche il perché:
1. Tu dici che Mac viene usato da chi lavora, peccato che i settori lavorativi in cui Mac può essere utilizzato sono pochissimi;
2. Se un Windows di alto livello costa 1000€, un Mac con hardware alla pari costa 1800€;
3. A sentire te sembra che un pc con Windows sia inutilizzabile e da buttar via: be, se la pensi così ti posso dire che con i soldi che hai usato per comprare il tuo iMac potevi prenderti una bella Workstation con Windows 7; ti posso garantire che funziona a meraviglia;
4. E' vero, Mac OS X è un sistema molto più leggero di Windows, ma c'è un perché: Mac OS X ( non modificato ) può lavorare solo sui Mac, tutti con con un determinato hardware, così che Apple possa concentrarsi al meglio sullo sfruttamento dei componenti; Microsoft deve sviluppare un OS che vada bene su una marea di schede madri, con una serie ancora maggiore di processori, sia Intel che AMD ( e in futuro ARM ), con un sacco di schede grafiche e, in poche parole, su tutti i computer nuovi ( compresi i tuoi cari Mac ).
Dimmi un po': è più difficile soddisfare le esigenze di tutti o di due persone?

Con questo non voglio dire che Mac non è buono: Mac rimane il sistema operativo più evoluto al mondo; sono intervenuto solo per dire che Windows non è la schifezza che descrivi e che per Apple è più facile creare sistemi operativi ottimizzati per un certo hardware.

troppi commenti

non cela faccio più a leggere tutto sto macello di commenti XD tra gente che litiga perché dicono di non sapere l'ita'G'liano e che devono studiarselo, chi dice che è meglio questo e che è meglio quello, ecc ecc...
insomma, io ho capito che per la grafica e velocità è meglio Mac, che per i giochi concordo con chi ha detto LA PLAYSTATION, ho visto la PS3 che è in HD e se non sbaglio pure in FULL HD e il bello della play è che ci giochi un anno intero ma non arriverà mai a 100°C come una normalissima scheda video per pc che si scalda in pochi secondi e col rischio di bruciarsi.... dicevo (quello che ho detto su win e mac), e che per ogni cosa (programmi, giochi, costi vari) è meglio un normalissimo pc, che la potenza è di gran lunga superiore al MAC e costa almeno €500 in meno rispetto ad una macchina apple, sto usando Linux UBUNTU da almeno 2 settimane sul vecchio ACER ASPIRE 3000 con la ram aggiunta di 1Gb che adesso sarebbe 1,1Gb, processore mobile amd sempron 3100+ di 1,80GHz e scheda video pessima(infatti non aggiorno all'ultima versione uscita visto i problemi che da)... ho un'altro pc vecchissimo trovato per strada funzionante con 64Mb di ram con INTEL PENTIUM!!!(3) e quando ho voglia ci metto linux e lo confronto con win xp dell'acer aspire 3000 tanto per vedere quale dei 2 va più veloce, naturalmente una versione di linux che usa 64Mb di ram che ho appena scaricato e non mi ricordo come si chiama... insomma, fino a 2 settimane fà usavo Windows Ice Xp V6 Advanced (versione di xp modificata molto più veloce) e poi quando ho scoperto linux l'ho provato... GRAN BELLA SODDISFAZIONE PER LA VELOCITÀ ma non per i programmi... aspettiamo ancora un pò visto che linux è ancora un bambino e non ''adulto'' come win e mac :D, non sento più la ventola del processore girare al massimo come prima quando usavo win ma spesso la sento proprio ''FERMA'' e la batteria visto che è pure vecchia e dura circa 20 minuti con la luminosità dello schermo al minimo non mi dà nessun problema mentre con win quando accendevo e arrivava alla schermata iniziale mi si bloccava tutto quindi cosa facevo? mettevo in tensione dalla rete di casa, levavo la batteria per farlo sbloccare, aspettavo quei 2 minuti, la riagganciavo, la ritoglievo e la rimettevo per non avere problemi... non so che dire mi fermo qui, se qualcuno mi risponde ditemelo pure per email super_d26@live.it
ciao a tutti, aspetto una rispostina :)
se c'è qualche errore di scrittura dico subito che non sono io ma la tastiera che non va bene perchè quasi sempre i tasti non scendono ed è pure a parte (la roba cinese -.- )
------------------------------------
HOMEPAGE scrivo qui perchè insieme non li accetta http://digidavidex.altervista.org / http://www.youtube.com/digidavidex2

Vivere Sereni

Innanzitutto direi che prima di parlare bisogna conoscere tutti e 3 i sistemi operativi altrimenti non si può esprimere un commento appropriato.

Io ho fatto il programmatore per 15 anni sempre su Windows e Linux, poi un giorno ho provato Mac...

Linux
Benché un ottimo sistema, lo scarto a priori in quanto non adatto ad utenti meno esperti, non sarà mai un sistema di massa in quanto cambia e muta troppo rapidamente nelle varie versioni (ogni tot di anni c'è una versione che sarà il nuovo standard, ma questo standard non ci sarà mai...) e l'utente medio ha difficoltà ad adattarsi.

Windows
Come detto dall'articolo è l'attuale standard, ancora circa l'89% della navigazione web avviene tramite windows, va però ricordato che oltre il 60% dei windows in giro sono XP (chissà come mai...). Lento lentissimo, ha problemi da decenni, ma dato che l'utente medio viene martellato dalla pubblicità lo compra. Adatto a chi vuole giocare o scambiarsi programmi crackati pieni trojan.

Mac
Vantaggi tutti, in precedenza dicevo: "poi un giorno ho provato un Mac...", vi faccio qualche esempio sul pratico:

- per accedere il Mac si impiegano 10 secondi, sia il giorno che lo comprate sia dopo 4 anni che lo usate tutti i giorni
- per spegnere il Mac si impiegano 5 secondo, idem come sopra.
- se lo volete ibernare ovviamente tutto è istantaneo, la ripartenza impiega 2/3 secondi.
- la deframmentazione non si fa, non serve, non esiste...
- di antivurus che io sappia ne esiste 1 ma nessuno lo istalla perchè i virus sono una rarità, nei 3 Mac che usiamo in famiglia non ne abbiamo mai preso 1 in 5 anni, idem tutti i miei amici e parenti che utilizzano Mac
- i programmi + importanti esistono tutti anzi molti programmi che utilizzate normalmente (ad esempio per la grafica, o sviluppo Web) sono nativi Mac
- non esistono le schermate blu... semplicemente perchè il sistema operativo non si rompe...

La cosa che comunque preferisco è svegliarmi la mattina aprire il mio notebook e vedere che funziona come il primo giorno, veloce come sempre.

Potreste però avere alcuni programmi che devono assolutamente girare su Windows, niente paura installate un programmino come parallels ed il vostro vecchio OS Windows, decidendo se incorporarlo completamente o usarlo come finestra. Nella prima opzione (sconsigliata!!! causa virus windows) avrete il pulsante start come in windows ed utilizzerete i programmi perfettamente integrati dentro Mac, nella seconda (consigliata) windows sarà vincolanto in una parte del vostro HD senza far danni e a questo punto potete far partire qualunque programma Windows all'interno di una finestra all'interno del Mac.

Ultimo punto, il costo è vero che i Mac costano di +, ma durano anche nettamente di più, il mio primo mac (portatile) che ha 5 anni lo utilizzo ancora è funziona alla perfezione a differenza di quanto facevo prima con i notebook windows che ogni 3 anni ero costretto a cambiarli, perchè si rompevano o diventavano troppo lenti.

Inoltre a parità di hardware il Mac è decisamente + veloce, buttate nel cesso qualunque tipo di benchmark di rivista e chiedete a chiunque abbia un Mac e lo utilizzi tutti i giorni. I benchmark delle riviste sono fatti chiudendo tutte le altre applicazioni e calcolando la velocità su quella singola applicazione. Windows nell'uso quotidiano deve girare con l'antiwirus e firewall attivati (mentre nei test sono disattivati), in mac questi programmi non girano mai. In windows ogni volta che apri un programma attivi una miriade di sotto programmi che spesso non si chiudono e rallentano il pc, cosa che in mac ovviamente non accade.

Quindi alla fine anche se i mac hanno caratteristiche che li fanno sembrare + lenti, nella realtà sono nettamente più veloci qui qualunque windows.

Software, la politica non è così restrittiva come con l'iphone, si può sviluppare quello che si vuole, ma ovviamente se si vuole il marchio apple come per quello microsoft si deve sottostare a determinate regole.

In conclusione

Con Mac si acquista un prodotto costruito e garantito da una sola azienda per funzionare, e che funziona! Se ha qualche problema non bisogna impazzire a capire se deriva dal software o dall'hardware, ma basta portarlo ad un centro assistenza perché fa tutto la stessa azienda.

Con Windows si acquista un software che da decenni da problemi, con un hardware costruito da una terza parte, in una delle centinaia di migliaia di configurazioni possibili, avere stabilità in un sistema del genere è impossibile.

Davvero ?

Mi sono semplicemente scocciato di vedere post del genere in giro per la rete.
Sono inutili quanto fonte di flame e di commenti con idiozie gratuite.
Non esiste un sistema operativo migliore, esiste semplicemente il sistema operativo più adatto allo scopo per cui si deve utilizzare il PC.
Hai un server ? Prendi linux.
Devi utilizzare il PC in modo professionale ? Prendi MAC o Linux
Sei inesperto ? Prendi Windows.
Devi lavorare e non hai disponibilità economiche elevate ? Prendi Windows.
Ti piacciono le schermate nere ? ( Scherzo ovviamente... ) Prendi Windows.

piu' semplicemente direi: -

piu' semplicemente direi:
- vuoi un computer per lavorare? prendi un Mac
- vuoi lavorare per il computer ? prendi Win

you want a Bill? - choose win
you want to work? get a Jobs

e linux?

io invece come utente linux ed ex utente windows ti posso confermare che secondo me linux sarà l'unico sistema che reggerà fino in fondo:
l'unico gratis
si posson usare i programmi di windows con wine
programmazione gratis con python
ultra leggero e veloce
diversi stili di grafica provabili con un semplice click (gnome xfce kde arch e moltissimi altri...)
personalizzabile in tutto
e sopratutto opensource

Noi di Windows ce l'abbiamo duro!!!

Non conosco il mondo di Apple o Mac, quindi non ne parlerò. Penso comunque che non li valga tanti soldi viste le prestazioni che da Benchmark sembrano essere vicini a Linux o Windows7, se poi si vuole pagare il triplo per la semplicità d'uso o per non configurare un computer, beh ognuno i propri soldi se li suda e li spende come vuole.
Ora racconto la mia esperienza di studente/utente medio che usa il computer per la scuola e per passare il tempo, senza disdegnare una geekata ogni tanto.
LINUX
Ho provato Debian, Ubuntu e Kubuntu.
A chi dice stabilità: il kernel in se si, ma date un'occhiata al software che ci 'montate' sopra, chili di bug non se ne accorge perché gli utenti di linux o navigano soltanto o stanno lì ore e ore a fare cose fine a se stesse (compilazione del kernel, dei programmi che tentano di installarci su, abbellimento del desktop, cretinate come wine).
A chi dice sicurezza: dal 2007 nel kernel e presente un bug che permette di acquisire privilegi root, quindi anche se e quasi impossibile prendere dei virus, non si risparmiano certo gli attacchi mirati. Spero lo abbiano già eliminato.
A chi dice prestazioni: su questo non c'è dubbio, quando avviavo molte applicazioni sembravano girare su altrettanti differenti elaboratori. Purtroppo (forse per una schifezza nella scrittura dei programmi) bastava mettere un pò alla prova quel programma per farlo crashare (ammetto però che il sistema non si scalfiva), anche se girava da solo.
A chi dice un sacco di software free: anche la spazzatura è gratis, inoltre il 90% di quei programmi o sono lettori multimediali o 'development tools', buono open-office ma solo per la casa (lo uso anche su Windows).
A chi dice che è per utenti esperti: a dire il vero non ho mai avuto problemi irrisolvibili, e la riga di comando dopo un pò diventa familiare e poi su internet le soluzioni all'ennesima pezza da mettere al software ci sono sempre.
CONCLUSIONI LINUX
A mio modesto parere credo non debba proprio essere usato solo in casi estremi: nei supercomputer dove può stare lì ore ed ore a fare migliaia di miliardi di calcoli o come gateway antivirus per una rete di computer, oppure nelle scuole medie e i licei dove i soldi sono pochi e i computer si usano o per Office o per programmare, comunque non per applicazioni complesse.
WINDOWS
Voglio un programma, lo trovo. Voglio fare un disegno CAD Autodesk mette a disposizione agli studenti tutti i suoi software gratuitamente. Anche Windows è gratuito su msnd-aa. Consuma la metà di linux e la batteria dura di più. Per ogni programma a pagamento ci sono 32400 alternative free. Consuma più memoria ma con quello che costano oggi 4gb di ram sai che mi frega, almeno li uso per far viaggiare i programmi pesanti e non la conservo sotto il materasso! Se aguzzate la vista in Linux il processore non si ferma un secondo, non dico a 0% ma almeno a 2-3%, mi dite come fa il sistema ad andare in idle? Mai preso un virus (basta non aprire i files cicciolina.exe), neanche su Windows ME (usato dal 1999 al 2009, incredibile eh? che razza di computer preistorico avevo) , se mai ho dovuto formattare il sistema e perché ho fatto IO (ammissione che molti hanno difficoltà a fare) qualche ca**ata, ma Windows mi fa fare ogni mese una bella immagine di sistema e torna tutto come prima. Se vuoi la riga di comando inserisci il cd di Windows e vai in DOS puro e ti smanetti come vuoi. Inoltre per chi dice che in Windows si hanno i diritti root e puoi fare i disastri, esiste una cosa chiamata utente standard che te li nega, quanti odierni linuxiani lo usavano prima di dover formattare il computer perché si scocciavano di immettere di volta in volta la password e ora lo fanno col sorriso sulle labbra?
CONCLUSIONI WINDOWS
L'ultima BSOD che ho visto la facevo in ME quando durante l'installazione di un programma tiravo fuori i cd.
TIRANDO LE SOMME
Quando usavo linux o compilavo qualcosa o cercavo Flashplayer o cercavo qualche cad (unico decente nttcad per chi ha linux lo consiglio) o mi scaricavo le icone o potenziavo il sistema o scaricavo i temi carini o cercavo i driver per il mio hardware o monitoravo le risorse (vedevo 500 mb di ram occupata e stappavo la bottiglia) o... forse troppe 'o' ma ca**o mai una volta che preparavo un esame, una relazione, un disegno in CAD per Architetura o facevo un DVD esplicativo del progetto realizzato.
Comunque provare Linux è stata una bella esperienza, ma solo per provare qualcosa di diverso dal solito standard.

ahahaha "il comprendonio ?"

ahahaha "il comprendonio ?"

Allora, tra i contro di

Allora, tra i contro di windows non hai affatto menzionato questi:
inaffidabilità, gestione delle risorse pessima, utilizza tecnologie di merda, nel 2011 utilizza ancora un filesystem che si frammenta, ti può sembrare versatile ma non lo è affatto, a livello tecnico non si capisce una minchia e non sei libero di farne ciò che vuoi a stento bill gates sa cosa fa il suo sistema.

su osx rispondo ad: "insomma"
Se osx ti va in kernel panic probabilmente è perchè non hai un mac, creare un hackintosh vuol dire non avere un mac.
osx è superiore in 3 cose: interfaccia, montaggio (soprattuto i particolari) e supporto. se ti fai un hackintosh perdi il secondo e il terzo che senso ha?

su Linux rispondo a te:
1 la shell(riga di comando) non è un modo per risolvere i problemi di linux ma è semplicemente lo strumento più potente che esista in campo informatico che ti da libero e diretto accesso a tutto (cosa che ti viene semplicemente negata su windows).
2 non è affatto vero che l'hardware pregiudica l'esperienza utente.
3 può essere estremamente piu comodo di osx come utilizzo se solo provassi a personalizzarlo... provato mai i tiling window manager?

tra i pro di linux aggiungerei:
ha una stabilità che fa paura
gestisce le risorse di sistema molto meglio dei suoi concorrenti
ti da estrema libertà in tutto (prova qualcosa di diverso da ubuntu non che ubuntu sia un cattivo sistema, ma dato il target di utenza al quale è rivolto spesso risulta essere troppo "preoconfigurato" e ti toglie gran parte di quella libertà che avresti con altre distribuzioni)
puoi configurarlo come ti pare e rendere l'interfaccia utente come piace a te e non come piace a steve jobs (su osx non puoi neanche cambiare i colori alle finestre)
Ha prestazioni di gran lunga superiori rispetto a windows e osx (vedi gentoo, archlinux, slackware o simili...)
Gira egregiamente anche su hardware molto datato
la community pronta ad aiutarti in tutto?
per gli smanettoni offre una possibilità di testare nuovo software pressocchè infinita.

contro di linux:
la maggior parte dei problemi di linux derivano dal fatto che molte compagnie produttrici di software non hanno interessi a sviluppare software che giri su un sistema non commerciale.
un altro problema è dato dalla confusione che crea, a volte, il software libero; Data la natura del software libero, a volte è possibile trovare cosi tante alternative alla soluzione di un problema che si finisce per non sapere cosa scegliere: (Es. gnome, kde, xfce, fluxbox, openbox, xmonad, windowmaker....).

In definitiva:
se vuoi un sistema funzionante, stabile, semplice da utilizzare e hai bisogno di software proprietario tipo: photoshop o simili ----> OSX
se vuoi un sistema funzionante, stabile, semplice da utilizzare, personalizzabile, libero e puoi accontentarti delle alternative opensource (a volte ammetto che è impossibile) a quel software proprietario di cui si parlava prima, ma soprattutto se credi che sia assurdo pagare bill gates per lavorare e guadagnare allora scegli ----> LINUX
per giocare c'è la ----> PLAYSTATION (che è migliore e costa meno di un computer adeguato ai giochi)
se sei un idiota e non hai alcuna idea di cosa significhi avere un computer che funziona scegli ----> WINDOWS QUALCOSA

Hai soldi da buttare=

Hai soldi da buttare= OSX
Hai tempo=LInux
Hai soldi e tempo da buttare=WIndows

Esperienza personale.

non e vero. windows e il

non e vero. windows e il migliore. ma liasia stare mac o linux che non vale la pena . di mac va bene solo la grafica ma anche windows non e male.

Lo sanno tutti....

dai raga' lo sanno tutti che linux e migliore di tutti...io ce lo in dual boot nella wii!!!!!!
windows si inchioda sempre....cioe' ma ti pare che nel 2011 si deve ancora pulire il registro di sistema, formattare ogni mese xke altrimenti si inchioda,
ma soprattutto si deve ancora defframmentare la partizione?????????????????????????????????????????????????

Scherziamo?????? nel 2011???????

E' proprio vero x giocare c'è la playstation....xke winzoozz l'hardware non lo sfrutta bene...com'è possibile che i giochi di winzoooz mi girano meglio su linux????????????? un motivo ci sarà.... :)

linux e diverso, è normale che uno che passa da win a linux si trovi spaesato un po...ma cioe' che si pretende che linux lo facciano uguale a winzooz?
non avrebbe senso....altrimenti non sarebbe migliore...alla fine come impari ad installare un antivirus su winzoz, disegnare, scrivere o fare qualsiasi altra cosa....
su linux impari a scrivere due minchiate sulla shell....
Poi se andiamo a pensare che un pc lo si paga 200 euro in piu solo xke ce il sistema winzoz, quindi se ne paga la licenza...fate voi....preferirei di gran lunga
comprare un pc senza sistema....metterci winzozz crackato giusto x non rinunciare a qualche programma particolare e poi farci linux

MORALE DELLA FAVOLA......LINUX E TUTTO UN ALTRO MONDO DOVE SEI TU A DECIDERE TUTTO :)

concordo

ciao!
mi sono commosso con il tuo commento finale, sto paingendo adesso, bel sei un GRANDE!

su Linux rispondo a te: 1 la

su Linux rispondo a te:
1 la shell(riga di comando) non è un modo per risolvere i problemi di linux ma è semplicemente lo strumento più potente che esista in campo informatico che ti da libero e diretto accesso a tutto (cosa che ti viene semplicemente negata su windows).

mai sentito parlare di windows powershell?

pesonalmente sono un utente di windows xp sp 3 classico...
non ho avuto grossi problemi e trovo che abbia stabilità e facilità di utilizzo, sto studiando programmazione e al momento utilizzo tecnologie web (php html css javascript ecc...) e programmo utilizzando il notepad++ disponibile anche per linux, anche se so perfettamente che linux sarebbe la scelta migliore considerato che ormai ho spulciato windows per gran parte ( dal semplice dos alla programmazione c++) in un modo o in un altro riesco a fargli fare quello che voglio anche contro la sua volontà con una facilità discreta... per i virus malware ecc.. non ho mai avuto problemi seri, al max 2 volte ho dovuto formattare ma poca cosa visto che per mia abitudine salvo tutti i dati importanti su hd esterno.
per quanto mi riguarda non ho mai provato sistemi operativi mac perchè, a parità di prezzo mi prendo un computer con hardware migliore e ci metto windows, se mi serve in generale, e linux se devo ottimizzare le risorse per specifiche funzioni...
per giocare utilizzo il pc, una piattaforma multiuso che, nonostante quanto da te affermato, mi permette di spendere meno, dato che i giochi per pc si trovano anche gratuitamente ( si lo so è illegale ma tanto è anche un dato di fatto) e i soldi che dovrei spendere in giochi li spendo in aggiornamenti dell'hardware che mi permettono di avere un computer efficente ed efficace.
in conclusione io consiglierei:
utenti standard--> windows
utenti esperti---> linux in una delle sue distribuzioni, in base alla necessità
utenti programmatori di massa ed esperti ---> windows, studiandone al meglio le potenzialità e scoprendo come aggirare i limiti posti dal sistema, così da potersi affidare a una distribuzione di massa e facile, un sistema più o meno stabile (a volte fà boiate assurde, cancellarsi le dll da solo per esempio) sapendo comunque rimediarvi ( imparare a restaurare le dll, back uppare in modo efficace, formattare in modo lampo, ecc...).

ovviamente si tratta solo di un parere personale...

si bel però devi saperci

si bel però devi saperci fare con lo shell di windows, non è una cosa da utente medio-basso

mentre con linux hai la possibiltà di usare lo shell anche se sei un utente nuovo grazie alla comunity che aiuta tutti con qualsiasi cosa...

puoi pensarla come vuoi ma dico solo che secondo me tu hai studiato per fare ciò che fai....

ciao

Utilizzo sia Ubuntu 10.10

Utilizzo sia Ubuntu 10.10 che Windows 7 e senza voler per forza difendere windows dico la mia esperienza:

- ubuntu mi si è impallato molte volte e ho dovuto spesso riavviare la sessione (non sempre con facilità perché "scompariva" il tasto per spegnere, riavviare e cambiare sessione), con windows non mi è mai accaduto nulla, sempre tutto perfetto.
- ubuntu è esente da virus, ma non ho nemmeno mai preso un virus con windows 7 e vi assicuro che installo di tutto e smanetto tantissimo.
- con ubuntu spesso mi bloccava alcune modifiche e installazioni di programmi dicendo che poteva farlo solo il "root", mentre con windows ho imparato a entrare in tutte le cartelle (ubuntu = maggior sicurezza, ma anche maggiori noie)
- molti programmi professionali che uso con windows su ubuntu non esistono (già gestire siti internet non è semplice, perfino nel forum di ubuntu dicono che il migliore è Dreamweaver)

Il fatto che abbia lasciato lo stesso ubuntu sul mio portatile (nonostante molti programmi che mi servono per andare avanti sono solo su windows) è che comunque ho un gran rispetto per ubuntu e spero che presto superi di gran lunga windows o mac, ma non si può affatto dire che ubuntu sia ora perfettamente in vantaggio rispetto a windows. Faccio anche una considerazione sulla velocità e sul peso che occupano i due sistemi operativi: è vero che ubuntu occupa un decimo di windows, ma è vero anche che non gli hardware di oggi praticamente non noto la differenza al livello pratico, su windows installo molti programmi pesantissimi (autocad, photoshop, tutto office compreso il gestore di siti internet solo per dire i maggiori che uso) e gira velocissimo (forse ci metterà un secondo in più di ubuntu ad aprire i programmi, ma a meno che non si è maniacali, un secondo in più = "ma chissenefrega", almeno per me).

In sostanza il mio computer attualmente non risente di nessun problema a usare windows 7, ne di velocità ne di stabilità ne di altro: ripeto, spero e sono fiducioso che ubuntu diventi molto meglio di windows, ma come dice il titolo dell'articolo, dipende che ci devi fare.

concordo pienamente con te,

concordo pienamente con te, ma se nn smettiamo di appoggiare windows non c saranno mai progressi....

il mio sogno è che bill gates, steve jobs e i programmatori di linux si uniscano in un unico sistema operativo(pressochè impossibile per via di interessi in ballo)

ciò chr possiamo fare è continuare ad appoggiare linux

posso dirti questo perchè sono un geometra che utilizza win in dualboot con linux.....

mi auto rispondo: appunto

mi auto rispondo: appunto usando ubuntu mi dava problemi a rispondere e infatti ci sono due miei commenti...

Utilizzo sia Ubuntu 10.10

Utilizzo sia Ubuntu 10.10 che Windows 7 e senza voler per forza difendere windows dico la mia esperienza:

- ubuntu mi si è impallato molte volte e ho dovuto spesso riavviare la sessione (non sempre con facilità perché "scompariva" il tasto per spegnere, riavviare e cambiare sessione), con windows non mi è mai accaduto nulla, sempre tutto perfetto.
- ubuntu è esente da virus, ma non ho nemmeno mai preso un virus con windows 7 e vi assicuro che installo di tutto e smanetto tantissimo.
- con ubuntu spesso mi bloccava alcune modifiche e installazioni di programmi dicendo che poteva farlo solo il "root", mentre con windows ho imparato a entrare in tutte le cartelle (ubuntu = maggior sicurezza, ma anche maggiori noie)
- molti programmi professionali che uso con windows su ubuntu non esistono (già gestire siti internet non è semplice, perfino nel forum di ubuntu dicono che il migliore è Dreamweaver)
- che non sei libero di fare qualsiasi cosa su windows, dico solo che per ora su windows non ho avuto alcuna restrizione di alcun tipo.

- l'unica grande pecca di windows: anche per andare al bagno devi pagare almeno 100 euro e ciò è assolutamente improponibile.

Il fatto che abbia lasciato lo stesso ubuntu sul mio portatile (nonostante molti programmi che mi servono per andare avanti sono solo su windows) è che comunque ho un gran rispetto per ubuntu e spero che presto superi di gran lunga windows o mac, ma non si può affatto dire che ubuntu sia ora perfettamente in vantaggio rispetto a windows. Faccio anche una considerazione sulla velocità e sul peso che occupano i due sistemi operativi: è vero che ubuntu occupa un decimo di windows, ma è vero anche che con la memoria dei computer di oggi praticamente non si nota la differenza al livello pratico, su windows installo molti programmi pesantissimi (autocad, photoshop, tutto office compreso il gestore di siti internet solo per dire i maggiori che uso) e gira velocissimo (forse ci metterà un secondo in più di ubuntu ad aprire i programmi, ma a meno che non si è maniacali, un secondo in più = "ma chissenefrega", almeno per me).

In sostanza il mio computer attualmente non risente di nessun problema a usare windows 7, ne di velocità ne di stabilità ne di altro: ripeto, spero e sono fiducioso che ubuntu diventi molto meglio di windows, ma come dice il titolo dell'articolo, dipende che ci devi fare e soprattutto qual'è meglio lo si vede quando lo si usa il computer, non su carta o con teorie o calcoli.

bella guida, hai

bella guida, hai sottolineato tutti gli aspetti ma a mia idea ubuntu è la soluzione più valida per la grandissima scelta di programmi l'ambiente grafico 3d di compiz e attualmente la sua semplificazione

Miglior sistema operativo

Quando si parla di questo argomento (miglior sistema operativo) non ci si ricorda mai dei COMPUTER AZIENDALI. Ricordo che nelle aziende di tutto il mondo sono instalti decine di milioni di computer. Chi ha auvto modo di lavora in aziende non proprio piccole si sa che senza Windows non è possibile parlare di computer, non tanto per il sistema operativo in se per se, ma per ACTIVE DIRECTORY della quale è IMPOSSIBILE FARE A MENO. Il successo di Windows sia dovuto soprattutto a questo, alla lungimiranza che avuto Microsoft negli 90 nel progettare questo sistema. Per uso personale non ci sono problemi, possiamo utilizzare quello che vogliamo ed eventualmente cambiare se non ci piace più il sistema che stiamo usando ma in azienda non è proprio così. L'uso massiccio (quasi totale) di Windows in azienda. alla fine si ripercuote anche sull'uso personale.

Proprio oggi ho installato

Proprio oggi ho installato ubuntu sul pc aziendale perché xp era diventato ormai inusabile più di cinque minuti all'accensione e crash continui.
Dei software "professionali" me ne sono infischiato, già non li usavi su windows:
- Microsoft Office 2003 : apriva 1 allegato su 4, mentre OpenOffice svolge egregiamente il suo lavoro
- Thunderbird non è affatto inferiore a Outlook. Ora su ubuntu anche Evolution, ottimamente integrato, gestisce ottimamente le mie mail.
- Per il resto ho sempre usato solo software opensource (gimp, inksape, ecc..) non che ci faccia grandi cose ma ogni tanto mi chiedono.
Con Likewise non ho nemmeno avuto problemi ad autenticarlo in active directory.

a me è successo al

a me è successo al contrario ho iniziato ad usare linux a casa ed adesso vorrei usarlo anche in azienda, soltanto che non è cosi facile a causa dei programmi proprietari

Il mio parere personale

io ho utilizzato da sempre windows, prima windows xp poi vita e poi windows 7, ma da un pò di tempo sono passato ad ubuntu, e la differenza c'è perchè per prima cosa ubuntu, quindi linux, non prende virus quindi è molto sicuro, è veloce..pensate che gia dopo 5/10 secondi che lo hai acceso puoi gia navigare in internet ed aprire i programmi mentre con quindows devi aspettare minuti e minuti.
i software di Ubuntu sono totalmente gratuiti e cen'è per ogni genere.
L'unica cosa è che io esendo abituato ai programmi di windows ecc. ecc. mi è stato un pò difficile adattarmi ad ubuntu ma alla fine o penso che sia la scelta migliore...quindi per tutti voi possessori di windows, vi dico che ubuntu non si impalla MAI mentre con windows ogni 3x4 dovevi stare dietro perchè si bloccava ecc. ecc.
ubuntu è molto più veloce di windows, però...però...c'è anche da dire che i programmi che ci sono per ubuntu non sono allo stesso livello che quelli di windows, quindi insomma...bisogna adattarsi e prendere quelo che c'é.
Comunque io penso che Linux - Ubuntu sia il migliore in assoluto tra windows e linux.
Poi ovviamente il Macintosh è meglio di windows anche lui xò se bisogna fare qualità prezzo, io penso che spendere 1.000 € per un mac sia un pò esagerato.
ribadisco anche che UBUNTU è GRATUITO !!!

Spero di esservi stato d'aiuto, per qualisiasi informazione potete contarrami via mail: simone.anelli97@gmail.com

Anelli Simone

mmmm,, non cè miglior

mmmm,,

non cè miglior sistema, come dice l'articolo cè sempre di mezzo l'utilizzo che se ne fa!

io considero ubuntu come sistema di primo approccio, ma cè di meglio, ad esempio il sistema debian oppure fedora.....molto piu stabili secondo mè!